Idee & Consigli

Il futuro dei cookie e della pubblicità online secondo l’esperienza di Giovanni Pio Gravina

Il futuro dei cookie e della pubblicità online secondo l’esperienza di Giovanni Pio Gravina
Idee & Consigli 16 Maggio 2022 ore 12:27

Il mercato della pubblicità online è molto influenzato dai cambiamenti, che si configurano come diversi fattori. Ad esempio uno di questi più significativi degli ultimi tempi è rappresentato dall’avvicinarsi sempre di più ad un futuro senza cookie. Si sta avvicinando sempre di più l’era del cookieless, proprio perché si stanno cercando nuovi modi per arrivare ad identificare il target di riferimento dei siti web. L’argomento del blocco dei cookie è molto sentito, come ci ha spiegato Giovanni Pio Gravina, CEO della web agency milanese Publicom. Tuttavia, non bisogna essere preoccupati, perché ci sono delle soluzioni alternative.

Come rimediare al blocco dei cookie

Giovanni Pio Gravina sostiene che ci sono comunque delle soluzioni importanti da poter sfruttare sul mercato dell’advertising, per avere l’opportunità di identificare e tracciare gli utenti. Infatti il CEO di Publicom fa notare che esistono tante tecnologie differenti dai cookie di terze parti, che chiaramente cambiano il modo di intendere la pubblicità, ma allo stesso tempo si rivelano estremamente utili.

Gravina spiega che il machine learning ha un ruolo di primo piano e molti inserzionisti oggi si affidano proprio ai sistemi che si fondano sull’intelligenza artificiale per le loro campagne pubblicitarie. Infatti l’obiettivo importante da conseguire consisterebbe nel trovare un contenuto più significativo in relazione al target.

Da questo punto di vista il machine learning si configura come un’opportunità importante, assolutamente da non trascurare. Infatti i sistemi basati sull’intelligenza artificiale sono in grado anche di analizzare le immagini, i video e gli audio e riescono a comprenderne il significato.

Secondo Gravina, anche se con il blocco dei cookie si avranno meno dati a disposizione per studiare e strutturare le campagne di web marketing, comunque si tratterà di informazioni molto più precise che permetteranno di impostare una pubblicità di qualità.

L’esperienza e la biografia di Giovanni Pio Gravina

Giovanni Pio Gravina si è laureato nel 2010 al Politecnico di Milano in Ingegneria delle Telecomunicazioni. Ha iniziato il suo percorso lavorativo in Capgemini per Vodafone Global. Nello specifico si è occupato di gestire la piattaforma degli MMS per i vari operatori.

Nel 2012 ha fondato Publicom, una web agency che, dall’iniziale orientamento nell’ambito generale dell’IT, via via si è avvicinata sempre di più al settore dell’advertising. Poi Gravina ha portato avanti la sua formazione, seguendo dei corsi di perfezionamento a Londra e conseguendo certificazioni Google.

Nel 2017 ha avuto modo di consolidare le partnership con alcune agenzie a forte vocazione digitale, fra le quali possiamo ricordare ITSimplycom e Relive Communication. Nel 2018 Giovanni Pio Gravina viene eletto nel consiglio direttivo del gruppo giovani di Confcommercio a Milano. Oggi coordina una squadra di 20 collaboratori in diversi Paesi in tutto il mondo.

L’offerta di Publicom è molto varia. Infatti il team di lavoro di Giovanni Pio Gravina si occupa di diverse tematiche, facendo riferimento agli standard più elevati del mercato attuale. In un unico expertise vengono unite esperienze e competenze di alto livello.

La web agency milanese Publicom si occupa di pubblicità, di siti web, di e-commerce, di siti corporate, di social media marketing, di grafica creativa e di tutte le tematiche che afferiscono al web marketing, studiando campagne pubblicitarie in accordo con gli obiettivi e le esigenze degli utenti.

Publicom tiene conto del business aziendale e mette a frutto le competenze del team di lavoro sugli argomenti del marketing e del media planning, facendo riferimento a tutte le tecnologie all’avanguardia anche per ciò che riguarda il display ADV, il performance ADV e i processi di monitoring & reporting. Inoltre Publicom si occupa di search engine optimization e di search engine advertising, oltre a mettere a frutto processi di direct e-mail marketing.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter