Idee & Consigli

Cosmetici con probiotici: come possono i batteri benefici prendersi cura della bellezza?

La cura con i probiotici sta guadagnando sempre più popolarità in cosmetologia, perché tali cosmetici promettono la guarigione e il ringiovanimento della pelle.

Cosmetici con probiotici: come possono i batteri benefici prendersi cura della bellezza?
Idee & Consigli 22 Febbraio 2022 ore 07:00

I probiotici sono bifidobatteri e lattobacilli, che vengono spesso utilizzati a scopo terapeutico e profilattico. Si tratta infatti di batteri vivi che hanno un effetto benefico sulla condizione della pelle. Nella produzione dei cosmetici non viene utilizzato il batterio stesso, ma i suoi derivati ​​sotto forma di filtrati.

Le colture batteriche vengono seminate in un mezzo nutriente lattiero-caseario, coltivate, quindi idrolizzate con enzimi alimentari. Di conseguenza, si ottiene un prodotto dell'attività vitale dei batteri, costituito da amminoacidi liberi, vari peptidi, disaccaridi, polisaccaridi, frazioni citoplasmatiche, prodotti metabolici dei batteri - una sorta di cocktail immunomodulatore che crea un ambiente ottimale per la riproduzione di microflora normale sulla superficie della pelle. 

I cosmetologi credono che la cura con i probiotici è la migliore per accelerare i processi di rigenerazione, protegge dall'ambiente e crea anche una barriera contro l'infiammazione e l'invecchiamento precoce. Nel negozio online Makeup.it sono disponibili cosmetici con probiotici testati dermatologicamente e creati dei specialisti dei marchi rinomati come La Roche-Posay. Il supporto probiotico è particolarmente necessario dopo gli effetti stressanti sulla pelle: radiazioni solari, sbalzi di temperatura e procedure cosmetiche aggressive.

A chi sono adatti

Il principale vantaggio dei cosmetici con probiotici è che sostengono la microflora naturale della pelle ed eliminano i batteri nocivi. Possono aiutare a risolvere problemi come eruzioni cutanee, irritazioni o infiammazioni. Inoltre, i probiotici ripristinano e rafforzano la barriera protettiva della pelle, poiché sono coinvolti nella formazione delle ceramidi. Ecco perché la cura con i lattobacilli è adatta per la pelle secca e sensibile. Inoltre, i probiotici sono una fonte di acido lattico, che stimola la produzione di acido ialuronico e migliora la struttura del collagene nelle cellule della pelle, quindi questi cosmetici possono migliorare significativamente le condizioni della pelle con cambiamenti legati all'età. Sono anche ottimi per neutralizzare i radicali liberi, motivo per cui sono considerati buoni antiossidanti. 

I probiotici nei cosmetici

I probiotici nei cosmetici sono principalmente prodotti per il lavaggio e la cura della pelle con problemi quali: dermatite atopica, psoriasi, eczema, dermatite da pannolino e prodotti per l'igiene intima, nonché prodotti utilizzati dopo la cosmetologia invasiva e le procedure mediche, ad esempio l'esfoliazione.

I probiotici nei cosmetici hanno una varietà di effetti, tra cui: protezione contro agenti patogeni, allergeni e altri fattori che possono avere un effetto dannoso su di essa, rafforzano il sistema immunitario della pelle, favoriscono la rigenerazione e calmano l'irritazione. Un'azione molto importante dei probiotici nei cosmetici è quella di ridurre gli effetti dell'invecchiamento cutaneo.

Il meccanismo d'azione dei probiotici

Inibiscono i patogeni, producono sostanze antimicrobiche, aumentano le proprietà immunomodulatorie.

Sforzarsi di mantenere un aspetto giovane aumenta la richiesta dei prodotti antietà. Questo tipo di cosmetici contiene anche probiotici, che vengono utilizzati nelle creme per il viso o nei fondotinta. I probiotici hanno un effetto anti-età ripristinando il corretto pH della pelle, alleviando lo stress ossidativo nelle cellule, indebolendo il fenomeno del fotoinvecchiamento o migliorando la barriera epidermica.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter