Politica
Elezioni amministrative 2021

I paesi dove l'unico rivale è il quorum

Arborio, Borgo d'Ale, Borgo Vercelli e Prarolo.

I paesi dove l'unico rivale è il quorum
Politica Vercellese, 01 Ottobre 2021 ore 11:37

Domenica 3 e lunedì 4 ottobre si va alle urbe in molti paesi del vercellese che hanno un solo candidato a sindaco: Arborio, Borgo d'Ale, Borgo Vercelli e Prarolo.

Arborio: "Tutti alle urne per continuare il buon lavoro"

Lista «Andiano Avanti per Arborio», che candida l’attuale sindaco Annalisa Ferrarotti . Candidati a consigliere: Paola Assietti, Chiara Bertone, Antonio Bona, Giuseppina Bona, Lucio Bresciani, Alberto Drago, Enis Landi, Alessandro Montella, Cinzia Pozzati, Serena Trombini.

«Sta per concludersi un cammino durato oltre 5 anni e sono molto emozionata a scrivere questo pensiero. Ci sono stati momenti belli e forti, sicuramente anche errori, giornate uniche e giornate di crisi. Gli ultimi due anni mi hanno messo a dura prova soprattutto nel gestire le paure di tanti nostri concittadini che, giustamente, mi chiedevano aiuto nell'interpretazione delle regole degli ormai famosi Dpcm. Nonostante tutto, sono riuscita a non perdere mai l’entusiasmo, la passione e l’amore per il mio paese. Tutto ciò ha reso la mia esperienza entusiasmante. Sono sotto gli occhi di tutti i mesi di preoccupazione vissuti. Ma sono proprio stati questi giorni complicati e difficili che mi hanno dato la possibilità di conoscere meglio tantissimi cittadini. È ciò che non potrò mai dimenticare: le persone che hanno condiviso con me le loro paure e preoccupazioni. Il mio grazie più autentico va a loro e naturalmente alla mia famiglia, agli amici, a chi insieme a me ha amministrato il paese, a chi sostenendomi mi ha permesso di essere ancora qui oggi. Grazie anche alla nostra comunità e alle associazioni che mi hanno accolto con il cuore. Un grazie a tutti i volontari senza i quali non saremmo riusciti ad aiutare e sostenere tutti coloro che sono dovuti stare in isolamento nei primi tempi di pandemia. Grazie anche chi mi ha messo in discussione, perché la critica, quando è stata costruttiva, mi ha aiutata a crescere. Io per il mio paese ci sono e ci sarò ancora se lo vorrete. Viva Arborio».

Borgo d'Ale: "Portiamo avanti quanto è stato iniziato"

A Borgo d'Ale gareggia solo la lista «Guardiamo avanti con Andorno». Candidato Sindaco: Pier Mauro Andorno, 64 anni, attuale primo cittadino e vicepresidente della Provincia di Vercelli. Nella sua lista competono per un posto da consigliere: Lucia Buffon (insegnante), Irene Bosio (casalinga e mamma), Riccardo Verga (imprenditore agricolo), Enrico Citta (imprenditore agricolo), Fiorella Moriano (insegnante in pensione), Gianni Maria Regis (acquaiolo e imprenditore agricolo), Deborah Terranova (dipendente amministrativa), Piero Antonino (dipendente comunale in pensione) e Paolo Drebertelli (imprenditore).

«Il fatto che ci sia la mia unica lista la vedo come come una conferma di aver operato bene - spiega il primo cittadino - abbiamo l’occasione per portare avanti, sulla strada già ampiamente tracciata nel mandato che si sta concludendo, il nostro programma e continuare a fare bene. È però fondamentale che ora tutti diano il loro prezioso contributo andando a votare per consolidare il risultato a beneficio dell’intera comunità, perché non bisogna mai dar nulla per scontato, per questo abbiamo bisogno dell’apporto di tutti». Dal punto di vista dei programmi si punta a rilanciare l'economia del territorio con una politica con tasse e tariffe comunali calmierate, agevolazioni per insediamenti commerciali e produttivi, un piano commerciale e l'adeguamento del piano regolatore comunale. Sul tema ambientale con il “No” a discariche e inceneritori nel circondario. «Un altro punto importantissimo - conclude Andorno - è quello di portare a conclusione la vicenda giudiziaria legata alle irregolarità sul “sistema giostre”».

Borgo Vercelli: "Alle urbe per cogliere la ripartenza"

Una tornata elettorale amministrativa che vede, ed è un fatto quasi storico per il paese, una sola lista: «Insieme per Borgo Vercelli» che chiede la riconferma a Sindaco di Mario Demagistri. I candidati al ruolo di consigliere comunale sono: Maurizio Baldo, Alberto Massimo Balzaretti, Marco Biondolillo, Gianluca Gabasio, Paolo Milan, Luca Mosca, Maria Antonietta Rocca, Loredana Scianguetta, Alessandro Vigone e Luisella Zampollo.

«Cari borghini, il diritto-dovere al voto dovrebbe essere sempre esercitato e non dovete pensare che, visto che c’è solo la nostra lista, è inutile imbucare la scheda... Se si pensa in questo modo arriverà il Commissario e il lavoro fatto negli ultimi cinque anni potrebbe risultare perso, in una fase in cui, dopo tante batoste, si intravede la possibilità di ripartire.Mi rivolgo a chi mi ha votato alle ultime consultazioni, ma anche a coloro che non vogliono darmi il voto, votate scheda bianca se ritenete, ma votate. Rimanere al mio posto mi costa dei grandi sacrifici, anche perché il personale comunale è talmente ridotto che molto del peso dell’attività finisce sulle mie spalle, ma proprio ora non voglio mollare perché ci sono da cogliere delle grandi occasioni di crescita, dopo aver battagliato per causa di situazioni pregresse che ci sono costate molto care: siamo stati ammessi dal Ministero ad un finanziamento di 622.000 euro per l’edilizia scolastica, per la nostra area industriale sono in arrivo aziende importanti che daranno molti posti di lavoro, c’è tutta la partita di sicurezza degli argini. Non a caso martedì 28 settembre alle ore 16,30, presso il Salone Soms il presidente della Regione Alberto Cirio vuole incontrare la cittadinanza per aggiornare sulle opportunità disponibili. Il 3 e 4 ottobre barrate il mio nome e dal 5 di ottobre sarò come sempre al lavoro e a disposizione di tutti i cittadini».

Prarolo: "Serve sostegno per continuare a crescere"

Una sola lista si presenta al voto amministrativo, è «Uniti per Prarolo». La novità è il passaggio di testimone da Caldera al nuovo candidato Sindaco Umberto Guglielmotti. Concorrono invece per un posto di consigliere: Edoardo Brusa, Dario Caldera, Luca Corradino, Alice Ferraris, Chiara Ferraris, Davide Giurali, Giuseppe Lazzazzara, Andrea Olliaro e Edward Paggio.

«Anche se questa per me è la prima esperienza come candidato alle elezioni comunali - esordisce Guglielmotti a casa mia, fin da quando ero piccolo si è sempre parlato di pubblica amministrazione e respirato quell’aria: mio nonno è stato Sindaco e mio papà fu assessore. Conosco molto bene Dario, il sindaco uscente, e nutro una profonda stima per lui e per il lavoro portato avanti per il paese e che intendo proseguire. Innanzitutto, voglio ricordare che, anche se c’è una sola lista, è importante che la gente venga a votare per raggiungere il quorum; sono certo che i miei concittadini risponderanno numerosi. Il mio progetto è di dare continuità a quanto fatto finora, con ulteriori miglioramenti. Il programma è piuttosto snello, infatti è formato da cinque punti che sono quelli che sicuramente vogliamo portare a termine. Ci tengo però a sottolineare che, ovviamente, se ci saranno nuove opportunità, soprattutto finanziarie, le investiremo per migliorare ulteriormente i servizi e le opere pubbliche. Dario Caldera che è in lista, ha dimostrato in questi tre mandati di essersi prodigato molto per la cittadinanza ed anch’io intendo fare la stessa cosa. Vogliamo garantire un’amministrazione trasparente che sia vicino alla cittadinanza, soprattutto quando ci sono dei momenti critici come quello che abbiamo di recente passato, l’alluvione e che stiamo ancora attraversando e mi riferisco al problema Covid».