Politica

Carlo Riva Vercellotti: "così si indebolisce la Valsesia"

Carlo Riva Vercellotti: "così si indebolisce la Valsesia"
Politica Valsesia, 01 Agosto 2018 ore 17:54

Carlo Riva Vercellotti: "così si indebolisce la Valsesia". Il presidente se la prende con l'imprevidenza della Regione.

Carlo Riva Vercellotti: "così si indebolisce la Valsesia"

Il Presidente della Provincia di Vercelli Carlo Riva Vercellotti interviene sulla questione del Punto Nascita di Borgosesia e sulla sanità in Valsesia e chiama la Regione Piemonte alle sue responsabilità nell'indebolimento del territorio.

Ci tolgono i servizi

"Esprimo tutta la mia solidarietà ai sindaci, alle mamme valsesiane e ai villeggianti per quanto sono costretti a subire a seguito della chiusura estiva del reparto di ginecologia di Borgosesia e dell’Assistenza sanitaria ai turisti del Poliambulatorio di Scopello.
È l’ennesimo segnale di una precisa volontà: indebolire la Valsesia, toglierci pian piano servizi, iniziando, come già fatto in passato con altri ospedali, con le ferrovie e i servizi postali, con un’azione temporanea così da rendere il tutto meno drastico e più digeribile.

Questa violenza contro i nostri territori va scongiurata e non sono accettabili i toni e le patetiche scuse raccontateci in comunicati offensivi nei confronti dei nostri sindaci e lettere con motivazioni imbarazzanti.

Irresponsabile impreparazione

Agosto arriva tutti gli anni, bastava organizzarsi.
In un rimpallo di responsabilità tra Stato e Regione le uniche certezze sono che i servizi, ogni anno e con giustificazioni diverse, si comprimono e che la Regione continua ad ignorare l’articolo 3 della nostra Costituzione, che spiega come tutti i cittadini hanno pari dignità e che è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli che limitano l’uguaglianza dei cittadini.

Fuori da Torino cittadini di serie B

Oggi, i piemontesi, per avere piena dignità sociale devono abitare a Torino. Se abiti in montagna o in campagna, con un ignobile automatismo, diventi cittadino di serie B.
Una sciocchezza che, con la scusa di ridurre le spese, anziché creare coesione sociale, crea fratture che il nostro Paese pagherà a caro prezzo nel lungo periodo.

Scelta miope e dannosa

Per questo sono convinto che la scelta della Regione e della sua Asl sia una scelta miope, dannosa e pericolosa e ritengo che tutte le forze politiche, sociali ed economiche della valle e della provincia debbano unirsi per porre fine a quest’ultima umiliazione nei confronti dei nostri territori di perifer

Faremo sentire la nostra indignazione

Nei prossimi giorni, nonostante la Provincia non abbia più alcuna competenza in materia sanitaria e sociale, scriveremo alla Regione esprimendo tutta la nostra indignazione per la risposta negativa ai primi cittadini e per il danno all’economia turistica Valsesiana, invitandola a riconsiderare gli indirizzi impartiti all’ASL. Le ricorderemo il significato dei principi costituzionali e garantiremo tutto il nostro supporto ai sindaci e all’Unione Montana per le iniziative che intenderanno intraprendere".

Carlo Riva Vercellotti
Presidente della Provincia di Vercelli

 

Leggi anche

Punto Nascita Borgosesia: per ora chiude

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter