Mortale sulla Sp11: le foto

La donna deceduta viaggiava su una Honda Civic, vetture distrutte.

Mortale sulla Sp11: le foto
Vercellese, 31 Gennaio 2020 ore 22:43

Mortale sulla Sp11: il primo report ufficiale. La donna deceduta viaggiava su una Honda Civic, vetture distrutte.

Mortale sulla Sp11: il primo report ufficiale

Leggi anche: Incidente mortale tra Cascine Strà e San Germano

Le immagini dello scontro.

I Vigili del Fuoco confermano sostanzialmente quanto si sapeva già.

La prima partenza, alle 20,49, è stata quella dell’autogru della centrale di Vercelli e di una squadra volontaria del distaccamento di Santhià, Comando Provinciale di Vercelli.

Confermano che, per cause ancora da accertare da parte dell’autorità competente, si sono scontrate tre autovetture, una delle quali una è finita nel fossato adiacente alla sede stradale.

Auto distrutta morta una donna

Ad avere la peggio è stata la conducente di un’autovettura Honda Civic, che purtroppo nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori è deceduta e una seconda persona è rimasta ferita, trasferita dal personale del 118 presso il DEA dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli.

Il lavoro del personale VVF è consistito nel collaborare con il personale del 118 all’estricazione e al primo soccorso delle persone coinvolte, alla messa in sicurezza dei veicoli e dell’area dell’incidente. Al momento (ore 22,32 di venerdì 31 gennaio, la SP 11 è chiusa al traffico in entrambe le direzioni Sul posto il 118 e i Carabinieri.

Aggiornamento di sabato 1 febbraio

La Vittima

La vittima dell’incidente, è A.S. una donna nigeriana classe 1970, residente a Santhià.

La vittima è Sylla Ajayu, 49 anni, sposata e madre di tre figli. Per diverso tempo aveva vissuto con la famiglia a Santhià, d qualche tempo si era trasferita a Carisio con i figli e il marito che al momento dell’incidente era in Nigeria, loro Paese di origine. La sua morte ha destato molta commozione tra quanti l’avevan conosciuta e tra i vicini di casa, che la ricordano come una persona sorridente e gentile, di grande fede.
Una tragedia che ha colpito un famiglia di persone apprezzate e perbene.