Cultura

Trino: la Cultura riparte dal…Teatro Abitato

“Stasera che sera!”, debutterà venerdì 31 luglio con il primo di cinque spettacoli.

Trino: la Cultura riparte dal…Teatro Abitato
Vercellese, 28 Luglio 2020 ore 09:19

“Proviamo a far ripartire la cultura”. Con questo intento l’’Associazione Culturale “Il teatro abitato” ha eletto Palazzo Paleologo di Trino, location della rassegna teatrale “Stasera che sera!”, al suo debutto venerdì 31 luglio. Il neo Presidente Omar Zarino, che si avvale di professionalità del teatro di Prosa – Antonio Valleggi, direttore artistico e regista, Cristina Olga Manca attrice e Teobaldo Busso, tenore- si augura che Trino possa diventare il punto di partenza di stimolanti proposte culturali.
Il sindaco Daniele Pane e l’Assessore alla Cultura Giulia Rotondo hanno accolto positivamente la proposta di una stagione cabarettistica e musicale con cui ripopolare il grande cortile del Palazzo, simbolo storico del Marchesato. Perché teatro abitato vi starete chiedendo? Il Teatro è come una grande tenda che viene “abitata” dagli Autori e dai Personaggi, dagli Attori che lo interpretano e soprattutto dalla Gente, che lo riempie e che lo vive come una Cosa propria, riferiscono Antonio Valleggi e Cristina Olga Manca.

Il programma

Il programma 2020/21 condensa cabaret e musica in cinque appuntamenti e si avvale del patrocinio di Comune di Trino, Regione Piemonte e del sostegno di Biverbanca; si parte venerdì 31 luglio con “Scusate se esisto” che vedrà sul palco, direttamente da Zelig, Francesco Damiano; secondo appuntamento sabato 8 agosto con Vanessa Giuliani (Cento Vetrine), da Eccezionale Veramente, nello spettacolo “Donne che si dannano”; sabato 5 settembre vanno di scena le atmosfere blues di Soul Sarah & Gaeatno Pellino. Si prosegue sabato 12 settembre con le atmosfere jazz di Tatiana Arciuolo e Matteo Castellan, gran finale venerdì 25 settembre con lo spettacolo di viola, violino e violoncello del Venus Stiring Quartet in ricordo del maestro Ennio Morricone.
Ogni spettacolo va di scena alle 21.30. Due ore prima dell’inizio, giornalisti e pubblico potranno interagire con gli artisti, intervistati da Ivana Posti di “Sognare Si Può web radio”.
Biglietto intero 8 euro, ridotto 5 euro. Per la prenotazione, obbligatoria, contattare Turisti allo Sbaraglio al numero 347.7088266 o l’indirizzo email ilteatroabitato@gmail.com.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità