Regionale

Aumento in Piemonte dei percettori di reddito e pensione di cittadinanza

Aumento in Piemonte dei percettori di reddito e pensione di cittadinanza
25 Luglio 2020 ore 15:56

In Piemonte i beneficiari di questi sussidi passano dai 53.505 del 2019 agli attuali 61.762, come riporta primatorino.it,  Secondo i dati aggiornati al 7 luglio 2020, nel nuovo rapporto Ires Piemonte, si stima un aumento dei beneficiari fra i nuclei familiari percettori di reddito e pensione di cittadinanza. Il fenomeno interessa soprattutto le province di Torino (da 31.768 a 37.367) e di Alessandria (da 5.693 a 6.403).

Reddito di emergenza
Altro aspetto da considerare è quello relativo al Reddito di Emergenza, ovvero un misura straordinaria di sostegno introdotta per supportare i nuclei familiari in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza sanitaria legata a Covid-19, istituita dal decreto “Rilancio”. In Piemonte le richieste accolte al 30 giugno sono state 10.826: 8,2 famiglie ogni 1.000.

Cassa integrazione
Altro elemento preso in considerazione nel report riguarda la cassa integrazione, strumento al quale si è fatto ampiamente ricorso In Italia, negli ultimi mesi, anche in relazione all’emergenza sanitaria. Nei mesi di gennaio e febbraio, in Piemonte, la quota di ore concesse di cassa ordinaria ammonta al 10% del valore nazionale, l’8% per la cassa straordinaria. Per la cassa ordinaria, il 66% ha riguardato gli operai e il 44% gli impiegati. Per la cassa straordinaria, il 51% ha riguardato gli operai e il 49% gli impiegati.

Cassa in deroga
Al 19 luglio 2020 in Piemonte, circa la cassa in deroga, sono state presentate circa 69.000 domande, che hanno coinvolto circa 33.000 aziende e circa 92.000 lavoratori, per un monte di circa 22,6 milioni di ore a preventivo ed una spesa stimata di circa 184 milioni.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità