Vercelli

Viotti Festival: un altro mondo per ripartire in musica

Importante segnale di ripartenza per il settore culturale.

Viotti Festival: un altro mondo per ripartire in musica
Vercelli e dintorni, 19 Ottobre 2020 ore 12:45

È stata presentata oggi, lunedì 19 ottobre 2020, la nuova stagione del Viotti Festival (la numero 23): “un segnale di ripartenza e di un settore culturale che non vuole arrendersi”, ha sottolineato Cristina Canziani, della Camerata Ducale, che era presente con Guido Rimonda, anima e direttore dell’orchestra.

Sarà una stagione ricca di proposte con numerose rassegne collaterali per i giovani musicisti e anche simpatiche novità. Gli abbonamenti, però, copriranno solo 5 spettacoli più il concerto di San Silvestro. La stagione è stata infatti divisa in due parti, la prima copre l’arco dell’attuale Stato di Emergenza che finirà il 31 gennaio. Le date successive sono state già fissate, con ospiti di assoluto valore, ma al momento non ci si può abbonare.

La conferenza stampa

Erano presenti oltre ai Rimonda, per la parte musicale, il Sindaco di Vercelli Andrea Corsaro e il presidente della Fondazione Crv Aldo Casalini.

I rappresentanti delle due istituzioni che più sostengono il Festival hanno ribadito l’importanza di continuare a sostenere cultura e spettacolo in questa fase, sempre tenendo preseti le esigenze di controllo sanitario, ma senza perdere la gioia di fruire di musica d’altissimo livello e dal vivo. Il Sindaco ha ringraziato la Camerata Ducale per la sua determinazione nel voler proporre la stagione e portarla avanti nonostante tutte le complicazioni di questo periodo.

Ci piace citare Cristina Canziani che ha sottolineato: “Essere qui e un segnale del settore culturale che non vuole arrendersi. Il titolo cje abbiamo scelto: “un altro mondo” significa che non accettiamo di rassegnarci ma vogliamo andare avanti, peraltro con già pronto un  piano b e uno  c… Il logo ci presenta un Viotti ispirato a Magritte, un profilo riempito da un cielo blu cupo con nuvole bianche, per dare l’idea della situazione surreale che viviamo, ma il  cielo è segno di speranza”.

Due giovani talenti per la presentazione

La stagione “Another World”, 23esima edizione del Viotti Festival, verrà presentata con una conferenza-concerto, che non è nel cartellone della stagione, sabato 24 ottobre nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Intervalleranno l’illustrazione del cartellone Giulia Rimonda al violino e Valentina Kaufman al pianoforte, due giovani talentuose e già molto apprezzate, che eseguiranno musiche di Beethoven, Grieg e Bazzini.

Ingresso libero, ovviamente con mascherina, igienizzazione, triage e posti limitati. Proprio per questa ragione ci saranno due turni, alle ore 18,30 e alle 21. Questa modalità dei due concerti verrà seguita anche per gli spettacoli in abbonamento al Civico.

La stagione

Si parte sabato 14 novembre con “Sollima fecit”: protagonisti Giovanni Sollima, forse il compositore italiano moderno più “eseguito”, e la Camerata Ducale. Un esordio di alto profilo, per il quale ci sono già prenotazioni da varie parti d’Italia.

Sabato 28 novembre sul palco ci sarà “Human vs robot” con Roberto Prosseda e Teo Tronico. Sabato 12 dicembre è “Stradivari star” con Guido Rimonda e la Camerata Ducale. Il maestro sarà presente anche il 31 dicembre con la Camerata Ducale per il concerto di San Silvestro.

Nel nuovo anno

Si riparte sabato 16 gennaio con “Beethoven 2.0 parte III” con il Quartetto Adorno. Sabato 30 gennaio sul palco “Cello jammin’” con Kian Soltani, Guido Rimonda e la Camerata Ducale. Sabato 20 febbraio “Singolare femminile” con Saskia Giorgini. Sabato 6 marzo è tempo di “Joie de vivre” con Giulia Rimonda, Emmanuel Tjecknavorian e la Camerata Ducale. Sabato 20 marzo ci sarà “Il fascino discreto dello stile” con Andrea Lucchesini e la Camerata Ducale.

Le rassegne

Come al solito “Viotti Festival” è un contenitore che di anno in anno cresce.

Accanto alla stagione principale ci sono diverse altre rassegne. Ci saranno infatti ben sei “capitoli” già nel programma più una grande novità che verrà definita a breve, ovvero piccoli concerti in orario di pausa pranzo, per pochissime persone. Iniziativa che nasce dal successo di “Face to Face” e che sarà in collaborazione con Ascom e Camera di Commercio.

Camerata Ducale Junior: quattro concerti al Salone Dugentesco, da febbraio, con la formazione giovane della Camerata Ducale.

Green Ties: è la quarta edizione, sei concerti con  giovani vincitori di Concorsi al ridotto del Civico, da gennaio 2021.

Pianofortissimo: è una delle novità, sono concerti di giovani pianisti già in attività, sempre al Ridotto del Civico, Primi due appuntamenti il 20 novemnre e 4 dicembre e altri quattro eventi nel 2021.

DucaleLab: è la settima edizione. sarà a giugno 2021 al Museo Leone, cinque concerti-aperitivo.

In più sono ancora previsti eventi di “Wings”, concerti in luoghi insoliti e il programma Educlassica di concerti al mattino per le scuole.

In primavera

Sabato 10 aprile Andrea Griminelli e la Camerata Ducale saranno protagonisti de “L’oro nelle mani”. Sabato 24 aprile è il momento di “Bach 2.0 – trasfigurazioni” con Guido Rimonda e Ramin Bahrami. Sabato 8 maggio sul palco “Vibractions” con Simone Rubino. Si conclude sabato 22 con “Niccolò, quanti capricci” con Giovanni Mongiano, Guido Rimonda e la Camerata Ducale. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 21 con due turni.

Come abbonarsi

È possibile sottoscrivere l’abbonamento da lunedì 26 ottobre a sabato 14 novembre. Si può scrivere all’indirizzo biglietteria@viottifestival.it o chiamare il 320 1260732 da lunedì al venerdì tra le 10 e le 12. Gli abbonamenti si ritirano al box office del Teatro Civico, venerdì 13 e sabato 14 novembre dalle 16 alle 20. Il pagamento deve avvenire con bancomat.

I prezzi

Il costo del biglietto è di 25 euro, che scende a 20 con riduzione. Per gli under 25 è di otto euro. Gli abbonamenti a cinque concerti, dal 14 novembre al 30 gennaio, con prelazione al concerto di San Silvestro, costa 80 euro oppure 70 euro con riduzione. Per gli under 25 l’abbonamento scende a 25 euro.

I partner

La Camerata Ducale è supportata in questo rilevante Festival, dal Ministero dei Beni Culturali, Regione Piemonte, Comune di Vercelli, Fondazione Crt e Fondazione Crv e Compagnia di San Paolo. Più una rete di collaborazioni che, fra gli organi di stampa, vede anche Notizia Oggi Vercelli.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità