Ripartire con l’arte: nasce la Biennale di Vercelli

Ripartire con l’arte: nasce la Biennale di Vercelli
18 Novembre 2020 ore 11:17

Nella foto il pubblico ad una delle mostre proposte in passato da Balliano.

In questo momento in cui l’arte. come il teatro, la musica e tante altre iniziative culturali, segnano forzatamente il passo, c’è a Vercelli chi ha pensato e lanciato la “Biennale d’Arte Vercelli 2021-22”. E’ la proposta dello Studio 256 di Ezio Balliano, una galleria che da tempo si era messa “in pausa”, ma che evidentemente non aveva smesso di aggregare esponenti dell’arte cittadina ed ora pensa di tornare alla grande dalla prossima primavera. Anche se le nebbie del Covid non ci consentono di prevedere che genere di situazione avremo l’intenzione dei proponenti è quella di procedere comunque. Ecco il progetto così come annunciato, un’occasione per tutti coloro che creano opere, dai quadri alle sculture e alle fotografie. L’obiettivo è quello di proporre in 2 anni 300 artisti.

Il Progetto

“Un’idea nata quasi per gioco, complici le possibilità di comunicazione che offre il WEB, per esorcizzare l’incubo sanitario che stiamo vivendo: uno spazio espositivo, tre opere ciascuno per sette artisti per quindici giorni, questa la semplice formula che permetterà, all’inizio della prossima primavera, agli artisti di presentare i propri lavori e farsi conoscere, al pubblico di godere di una visione a 360 gradi sugli orientamenti del fermento che anima il mondo artistico e a tutti gli appassionati, finalmente, di riappropriarsi del piacere di godere di un “evento” culturale.

Un’idea che è piaciuta

Un’idea che è piaciuta, che è cresciuta e continua a crescere come testimonia l’adesione di quasi un centinaio di artisti, pittori, scultori, fotografi ecc., provenienti da
mezza Italia per partecipare ad una staffetta artistica che diventerà una maratona lunga quasi due anni, offrendo una quindicina di mostre, proponendo almeno 300
opere che saranno ospitate presso lo Studio d’Arte 256 di Corso Libertà a Vercelli con la regia del pittore vercellese Ezio Balliano.

Si è pensato, inoltre, per coinvolgere maggiormente i partecipanti in un clima di incontro ma anche di confronto, di affidare ad un gruppo di critici, artisti, giornalisti e amanti della cultura e dell’arte, il compito di segnalare, per ciascuna mostra, un’opera particolarmente significativa e meritevole di concorrere, al termine del ciclo
espositivo, alla prima edizione del concorso “Biennale d’Arte Vercelli 2021 – 2022” e all’assegnazione del prestigioso trofeo messo in palio dall’Organizzazione insieme all’invito per una mostra personale della durata di due settimane in un periodo a scelta del vincitore.

La soddisfazione di Balliano

“Sono rimasto sinceramente sorpreso per l’entusiasmo che questa iniziativa sta riscuotendo come testimoniano le tantissime adesioni – afferma l’organizzatore delle
mostre Ezio Balliano – evidentemente c’è la voglia, anche nel mondo artistico, di reagire e superare questo brutto momento e riconquistare quella normalità che tutti
auspichiamo. Un altro motivo di soddisfazione è quello di contribuire a fare di Vercelli sempre più un crocevia di arte e di artisti. La strada è lunga, ma la sfida affascinante.

Un catalogo finale

Obiettivo finale, fra un paio d’anni, la pubblicazione di un catalogo che raccolga tutte le opere esposte corredato da riflessioni e note critiche di personaggi del mondo
della cultura e dell’arte per approfondire le tematiche di ciascun partecipante. Mi rendo conto che si tratta di una scommessa impegnativa, ma gli inizi sono lusinghieri e incoraggianti e con il contributo di tutti, organizzatori, partecipanti, pubblico, speriamo di riuscire a vincerla”.

Per informazioni e adesioni Cell.349 2199321 e-mail ezio.balliano @gmail.com

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità