Vercelli e Valsesia

Fuori Luogo: i musei ripartono dalle scuole

Importante iniziativa dalla rete che riunisce i musei di Vercelli e Varallo.

Fuori Luogo: i musei ripartono dalle scuole
Vercelli e dintorni, 29 Giugno 2020 ore 15:34

Un’iniziativa dei musei di Vercelli e di Varallo, grazie al contributo dell’Unione Buddhista Italiana, avvia un importante progetto per la ripresa.

I musei

MUVV, la rete che riunisce i musei di Vercelli e Varallo, con il progetto “Fuori Luogo. I Musei di Vercelli e Varallo con la Scuola”, il cui stimolo nasce dalla volontà di confermare il ruolo dei musei come attore sociale, ovvero come componente attiva e positiva della comunità, ha ricevuto dal Fondo Emergenza Cultura di UBI – Unione Buddhista Italiana un contributo economico reso possibile grazie alla scelta dei cittadini che hanno destinato l’8×1000 all’Unione Buddhista. Attraverso di esso le istituzioni culturali che compongono MUVV (Museo Leone capofila del progetto, Museo Borgogna, Museo del Tesoro del Duomo e Palazzo dei Musei di Varallo) intendono offrire un supporto consapevole e costruttivo per affrontare le conseguenze dell’emergenza sanitaria che ha caratterizzato il Paese e che avrà inevitabili ripercussioni anche nei prossimi mesi.

La scuola

E poiché un settore particolarmente colpito, non solo in termini di operatività, è stato quello della scuola e proprio perché, allo stesso tempo, i musei hanno sviluppato una grande esperienza di attività didattiche e di collaborazione con istituti scolastici del territorio vercellese e non solo, la rete MUVV ritiene di potere e dovere rivestire in questo campo un ruolo responsabile nel proporre soluzioni di welfare culturale, che vadano a integrare eventuali criticità e bisogni sociali. In termini fattivi, ciò che la rete MUVV propone è un progetto pilota che consentirà di offrire, del tutto o in parte gratuitamente, agli istituti scolastici partecipanti, esperienze e servizi che potranno avere contenuti e caratteristiche diverse.

Le attività

Ne sono esempi l’utilizzo di spazi idonei all’interno dei musei per ospitare gruppi di scolari che non potranno frequentare le lezioni frontali presso la scuola; la realizzazione di attività a supporto e integrative dell’attività didattica, nella forma di percorsi di visita ed esperienze dedicate alle frazioni di classe non in aula, valorizzando, ove possibile, anche la presenza di spazi aperti; la creazione di contenuti fruibili da tutti gli studenti, da remoto (in diretta e on demand), andando così a supportare la programmazione didattica degli insegnanti ed arricchire la stessa in termini di varietà e carattere interattivo.

Come aderire

Il progetto, che sarà attivo per tutto l’anno scolastico 2020 – 2021 andrà anche a sostenere le famiglie degli allievi in una fase di transizione particolarmente delicata nella quale l’esigenza di tornare a vivere la normalità di relazioni e di prossimità si scontra inevitabilmente con le esigenze di sicurezza e prevenzione cui tutti siamo ora abituati.  Tutte le scuole interessate potranno prendere contatto con i referenti della rete MUVV all’indirizzo mail info@muvv.it allo scopo di approfondire i contenuti del progetto e dell’offerta. L’adesione al progetto permetterà inoltre ai musei di Vercelli e Varallo di mantenere vivo il legame costruito con gli istituti scolastici, che nel tempo hanno trovato in loro partner di valore per l’attività formativa, dando adeguato riconoscimento alle competenze che rappresentano un punto di eccellenza della rete museale del territorio.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità