cultura

FAI d’autunno 2020 a Trino e Fontanetto Po

FAI d’autunno 2020 a Trino e Fontanetto Po
Vercellese, 10 Ottobre 2020 ore 15:17

Eccoci all’edizione 2020 delle Giornate FAI d’Autunno modulate nel rispetto del necessario distanziamento e della prenotazione obbligatoria. Appannaggio del gruppo Giovani FAI l’apertura autunnale sarà modulata su due domeniche:
Quella del 18 e quella del 25 ottobre (con orario continuato di visita accompagnata dalle 10 alle 16.
Le visite partiranno ogni ora per gruppi di numero diverso a seconda del bene aperto. Il gruppo Giovani proporrà per entrambe le domeniche l’apertura del:

Campanile abbaziale di Lucedio (Trino)

Costruito a più riprese, tra il XII e il XIII secolo, il campanile è coevo della chiesa originaria medioevale oggi sostituita dalla chiesa barocca dedicata a Santa Maria (non ancora visitabile all’interno perché, pur messa in sicurezza, non è stata ancora riallestita). La base del campanile, a pianta quadrata, risale alla prima fase di costruzione e presenta contrafforti sporgenti agli angoli esterni. L’originalità gli è conferita dalla sezione ottagonale della torre che raggiunge i 36 metri di altezza. I quattro ordini in cui è suddiviso il campanile sono delimitati da decorazioni in cotto, distintive dello stile romanico: i tipici archetti pensili accompagnati da fregi dentellati e incorniciati testimoniano la sobrietà degli stilemi medioevali. Considerando oggi l’intero complesso abbaziale medioevale, il campanile rappresenta una delle parti strutturali originali. Non così per la chiesa annessa, la cui proprietà, come il campanile, fa capo alla Provincia di Vercelli. Consentita la salita a chi si prenoterà per gruppi di 12 persone ogni ora. Si prenota già da oggi sul sito: www.fondoambiente.it, tramite il quale sarà anche possibile fare direttamente il bonifico del contributo minimo volontario.

Campanile della chiesa parrocchiale di San Martino a Fontanetto Po

Antica torre campanaria in stile romanico/normanno, non si conosce data certa della costruzione ma si presume databile intorno all’anno 1000, composta di 8 piani più la cuspide. Ha base quadrata di mt.7,5 per lato ed una altezza di mt.56. La cuspide ha base ottagonale ed è alta 15 mt. I primi due piani sono ciechi, il terzo porta 2 finestrine come feritoie, il quarto e il quinto hanno due grandi finestre per lato, il sesto (delle campane) ha quattro finestre per lato ed il settimo tre per lato (queste furono murate per far posto ai quadranti dell’orologio), l’ottavo presenta sei finestrine per lato divise fra loro da eleganti colonnine. Lesene centrali separano le finestre, tra queste e quelle dei quattro angoli ci sono degli archetti molto belli. Da poco è stato ripristinato il sistema di suono manuale a tastiera delle campane dopo l’abbandono nei primi anni ‘80 in seguito alla moderna elettrificazione.
Consentita la salita a chi si prenoterà per gruppi di 6 persone ogni ora. Si prenota già da oggi sul sito: www.fondoambiente.it, tramite il quale sarà anche possibile fare direttamente il bonifico del contributo minimo volontario..

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità