Cultura
Appuntamenti

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 22 al 24 aprile 2022

A Caresana torna la Corsa dei Buoi aperta a tutti, in città protagonista la musica classica.

Cosa fare a Vercelli e dintorni: gli eventi dal 22 al 24 aprile 2022
Cultura Vercellese, 21 Aprile 2022 ore 11:38

Nella foto la passata Corsa dei Buoi di Caresana che torna finalmente ai fasti pre covid.

Un interessante incontro con l'autore

In programma una stagione entusiasmante per gli amanti della lettura «Lettore al Centro – Libri a 360°»: questo il titolo del grande contenitore pensato per eventi della Biblioteca Civica nel 2022. La rassegna sarà divisa in tre segmenti «I giovedì dell’autore», «Libri&Musica» ed «Incontri con l’Autore». In attesa di conoscere l’intero cartellone si prepara il primo appuntamento di «Incontri con l’autore», protagonista il libro «Pan», di Federico Audisio che sarà presentato al Piccolo Studio della Basilica di Sant’Andrea il 22 aprile alle ore 21. Pan è ambientato in un palazzo Liberty, di Via 20 settembre, a Milano al tempo del lockdown. Ha come protagonisti i condomini dello stabile, ritratti nell’atto di fare i conti tra il presente e il passato, ma anche tra apparenze e realtà, verità e teatralità, mentre si trovano ad affrontare “l’illusione dell’esistenza”. «Un romanzo colto, dalla struttura insolita e ben congegnata - dice l’assessore Gianna Baucero, ideatrice della rassegna - una caratterizzazione intrigante, una prosa gradevole, che non annoia e invita a proseguire la lettura». Federico Audisio è medico, ed è uno scrittore molto apprezzato per “L’uomo che curava con i fiori” (Piemme, 2001), che ha vinto il Premio Bancarella nel 2002 e per altri importanti volumi.

Le Quattro Stagioni di Vivaldi con Fabrizio Cipriani aprono i concerti della Società del Qiartetto

La potenza evocativa delle «Quattro Stagioni» di Antonio Vivaldi nello straordinario scenario del salone dei concerti del Museo Borgogna per inaugurare la Stagione concertistica della Società del Quartetto di Vercelli, venerdì 22 aprile 2022, ore 21.
Il primo appuntamento di Antiqua Vercelli celebra la figura di Antonio Vivaldi con la sua opera più famosa e amata. L’Accademia del Ricercare con Fabrizio Cipriani, violino solista, suoneranno i quattro Concerti vivaldiani e, con la partecipazione di Karin Selva, il salmo Laudate Pueri Dominum per soprano archi e basso continuo.
Ispirato dai dipinti di paesaggio dell'artista italiano Marco Ricci, Antonio Vivaldi compose le Quattro Stagioni all'incirca tra il 1720 e il 1723, e le pubblicò ad Amsterdam nel 1725, in un insieme di dodici concerti intitolato “Il cimento dell'armonia e dell’inventione”.
Fabrizio Haim Cipriani è allievo di M. Trabucco per il violino e di E. Gatti per il repertorio antico, è stato membro di prestigiose formazioni, con migliaia di concerti come solista o camerista in tutto il mondo. Diplomata in canto e violoncello, Karin Selva collabora come solista e corista con varie formazioni che collaborano regolarmente con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.
La Stagione 2022 della Società del Quartetto presenta diciannove concerti nel cartellone principale, da aprile a dicembre, e il Concorso Internazionale di Musica Viotti in ottobre.
I biglietti per questo concerto sono disponibili presso la Società del Quartetto, via Monte di Pietà 39 a Vercelli, ore 15,30-18,00 oppure si possono prenotare telefonicamente al n. 0161255575 o con email: biglietti@quartettovercelli.it.

Simone Rubino sabato al Viotti Festival

Classici e contemporanei che dialogano, musica “colta” e “popolare” unite da un solido ponte: è questo l’orizzonte di Simone Rubino, giovane talento piemontese ormai di casa in mezzo mondo e che sabato 23 aprile sarà al teatro Civico per un concerto in abbonamento del Viotti Festival.
L’attività preferita di questo strabiliante percussionista è proprio attraversare i confini: geografici e soprattutto ideali. Lo dimostra il programma di questo concerto che spazia da Bach alla “musica organica” di Tan Dun, compositore cinese che è passato dal lavoro nelle risaie durante la Rivoluzione Culturale all’Oscar e al Grammy per le musiche de «La tigre e il dragone». Così come lo dimostra il fruttuoso incontro con l’altrettanto giovane compositore Lamberto Curtoni e la poetessa Mariangela Gualtieri, da cui è nato Quel metro che ci avvicina, opera per vibrafono e voce in cui Rubino è anche cantante nel registro di controtenore. Tutto per una scommessa: avvicinare le nuove generazioni alle sale da concerto.
Programma: Bach, «Suite per violoncello solo n. 3, BWV 1009», arr. per marimba, «Ciaccona dalla seconda sonata per violino in re minore», per vibrafono. Tan Dun, «Water Spirit» (cadenza dal Water concerto) per percussioni e orchestra: Gerassimez Asventuras per rullante solo, Curtoni/Gualtieri «Quel metro che ci avvicina», per voce e vibrafono; Cangelosi, «Bad Touch», Playback e musica elettronica; Xenakis «Rebonds B» per percussioni sole.
Per l’ingresso valgono le disposizioni covid vigenti.
Per informazioni e biglietti scrivere a biglietteria@viottifestival.it o telefonare al numero +39 329 126 07 32 La biglietteria, presso il Viotti Club via G. Ferraris 14, Vercelli, è aperta dal lunedì al venerdì dalle 13 alle 18.50 e un'ora prima del concerto presso il Civico.

Il Marenzio ritrovato e la Cappella Musicale del Duomo

La «Cappella Musicale della Cattedrale» offre un evento di notevole valore. Infatti, in formazione solistica, terrà un concerto dal titolo «Marenzio ritrovato. Inediti e sorprese tra le carte dell'Archivio Capitolare di Vercelli». Appuntamento il 23 aprile alle ore 21 nella Cappella del Seminario Arcivescovile di Vercelli, con musiche sacre di Luca Marenzio (1553-1599) a otto e sei voci (ed alcune prime esecuzioni moderne), sotto la direzione di mons. Denis Silano.
Il concerto è finanziato dal Comune di Vercelli, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli e dall'associazione «Vercelli Viva» e patrocinato dal Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell'Università di Pavia, dalla Fondazione Museo del Tesoro del Duomo e dall'Associazione Nazionale Direttori di Coro Italiani. Una “rete” prestigiosa per sostenere la prima tappa di un progetto mirato a portare alla conoscenza del pubblico alcune pagine, in parte inedite, del grande compositore del Cinquecento custodite nell'Archivio Capitolare di Vercelli, recentemente scoperte e studiate da Silano, Maestro di Cappella della Cattedrale di Vercelli.
Le prossime tappe: Milano, 8 maggio, nell'ambito del Festival dell'Ascensione della Basilica di San Calimero e dell'associazione Noema, e nella Cattedrale di Cracovia il 4 giugno, per il 25° anniversario della canonizzazione di Santa Edvige di Polonia, con il contributo del Capitolo della Cattedrale di Cracovia e dell'Istituto Italiano di Cultura. Prevista anche la pubblicazione dell'edizione critica presso la Libreria Musicale Italiana (LIM), curata da don Denis Silano e l'incisione discografica pubblicata dall'etichetta Dynamic, alla fine di luglio prossimo
L'ingresso al concerto è libero fino ad esaurimento dei posti, con obbligo di green pass e mascherina.
Per informazioni: cappellamusicalevercelli@gmail.com

Il nuovo romanzo di Perucca pro Ucraina

Il Comitato di Vercelli di Croce Rossa Italiana organizza un pomeriggio di cultura e solidarietà.
Sabato 23 aprile a partire dalle ore 16 presso la Sala del Piccolo Studio, all'interno del chiostro della Basilica di Sant' Andrea, lo scrittore vercellese Massimo Perucca presenterà, intervistato dalla conduttrice televisiva Erica Comoglio, il suo ultimo romanzo: «La ragazza dagli occhi del colore del mare».
Massimo Perucca debutta nella narrativa di genere "rosa" dopo due opere di tutt'altro genere, come «Scemo chi legge» e «Il tredicesimo apostolo».
«La più grande storia d'amore mai raccontata prima di oggi? - dice lo scrittore - Forse no, forse non è così, ma a me piace pensare che lo sia proprio perché questa è una storia vera. Non è un racconto di fantasia, è una storia vissuta da persone che hanno vissuto realmente ciò che è narrato in queste pagine».
L’ingresso è libero, non è necessario prenotarsi. Parte del ricavato dalla vendita dei libri sarà devoluto alla Croce Rossa in favore dell’emergenza Ucraina.
Un’occasione propizia, dunque, per coniugare la letteratura, con un romanzo appassionante, e l’impegno per il soccorso a una popolazione che è sottoposta al più barbaro trattamento dai tempi della follia nazifascista.

Nuova mostra della Biennale di Vercelli

Sarà inaugurata domenica 24 aprile alle ore 17,30 presso lo Studio d'Arte 256 di Corso Libetà a Vercelli l'undicesima mostra collettiva del progetto artistico «Biennale d'Arte Vercelli», a cura del pittore Ezio Balliano. Si tratta di un impegnativo percorso artistico che si pone l’obiettivo di offrire agli artisti, affermati o esordienti pittori, scultori, fotografi ecc., no spazio per incontrarsi, confrontarsi e farsi conoscere, proponendo ogni due settimane una nuova selezione di artisti e di opere rappresentative della produzione di ciascuno e, soprattutto, vetrina delle novità e delle tendenze del mondo dell'Arte.
Un progetto che Balliano ha voluto fortemente realizzare sin dal lockdown, pensando alla «Biennale di Vercelli» come a un simbolico momento di rinascita delle arti e che vedrà coinvolti centinaia di artisti da tutta Italia.
Esporranno: Egidio Albanese, Bruno Beccaro, Manuel Chieregato, Tiziana Comis, Giancarlo Fantini, Roberto Franchinitti, Sofia Granelli, Maria Scalia.
La mostra sarà allestita allo studio d'Arte 256 di corso Libertà e continuerà fino al 8 maggio 2022 nei giorni da giovedì a domenica con orario 16,30-19,30. Ingresso libero nel rispetto dei protocolli anticovid vigenti.

Vercellese

Domenica 786ª Corsa dei Buoi a Caresana

Conto alla rovescia a Caresana, per la Tradizionale Festa di San Giorgio, che avrà il momento culminante con la 786ª edizione della «Corsa dei Buoi». Da sabato 23 a lunedì 25 via dunque ai festeggiamenti, nell’osservanza di tutte le normative anti-Covid attualmente vigenti.
«Dopo interminabili ma necessarie riunioni con Questura e Prefettura - spiega il sindaco Claudio Tambornino - è stato possibile stilare un calendario degli eventi, sempre con green pass e mascherine. E’ vero che veniamo da due anni in cui non si è potuto in pratica fare nulla, ma è altresì doveroso non abbassare la guardia».
La festa di San Giorgio inizierà sabato alle 20.30 con la parte religiosa, con la processione della statua del Santo. A seguire, avrà luogo l’estrazione dell’ordine di gara per la Corsa. Domenica 24, si partirà di buon’ora, con l’apertura alle 9 del mercatino dell’artigianato e della mostra di pittura; alle 9.30, arrivo in paese della Banda Musicale “Città di Santhià” cui farà seguito una visita alla Casa di Riposo. Alle 10.30 la solenne processione dalla chiesa parrocchiale alla chiesa di San Giorgio e alle 11 la Messa solenne con la benedizione del pane. Alle 12 786ª Corsa dei Buoi, finalmente aperta a tutti, al cui termine avrà luogo la premiazione. Alle 13, il Pranzo a cura del Comitato Festeggiamenti Caresanesi, presso la palestra comunale, ricchissimo menù a soli 30 euro. Possibile menù bimbi a 15 euro.
Per prenotazione tavoli, contattare Elio (335 - 7120749) o Giancarlo (347 - 6486122).
Lunedì 25, ultima giornata di festa: alle 11, nella chiesa di San Giorgio verrà celebrata una Santa Messa in onore di San Bovo e a seguire, sarà impartita la tradizionale benedizione ad automezzi, macchine agricole e animali.
Per i più piccini, nelle giornate di festa sarà a disposizione a partire dalle 16, un servizio di animazione e giochi in corso Italia angolo corso Roma. Per ulteriori informazioni, si può scrivere all’indirizzo mail cfcaresanesi@gmail.com, consultare il sito www.caresanainfesta.it o visitare la pagina facebook.com/comitatocaresana.

A Villata sarà Carnevale!

Il Carvè di Villata, saltato per ragioni di sicurezza sanitaria, ora potrà dispiegarsi in tutto il suo splendore
«Che questo sia un piccolo segno di ripresa - dicono gli organizzatori - non ci sono dubbi, e quindi via alla manifestazione tanto attesa, sperando che il futuro sia migliore. Non abbiamo ritenuto opportuno al mese di febbraio effettuare sfilate per evitare di creare focolai pandemici, sperando appunto di poter fare manifestazione in periodo meno rischioso data la situazione. In questo momento più tranquillo possiamo dire che il Comitato Carnevalesco è lieto di annunciare alla popolazione, agli amici, agli sponsor, ed ai fan del carnevale, che il 24 Aprile 2022 le maschere villatesi; il Fasola la Bela Vilatina, con il seguito delle damigelle, saranno presenti alla fagiolata organizzata dalla Banda Musicale S. Cecilia, successivamente al rito religioso presso la chiesa parrocchiale».
Nel Pomeriggio. alle ore 15,30, sfilata allegorica dei carri per le vie del paese, ritrovo nel piazzale di fronte alle scuole, con la presenza delle maschere villatesi Fasola la Bela Vilatina e il loro seguito, la partecipazione delle machere vercellesi Bicciolano Bela Maijn e mainette, maschere di Stroppiana Giuspin e la Bela barlitera, e le maschere di Bosconero (To) il Gran Mossiere e la Chiniota La Regina dei Plaroi
Aprirà il liero corteo la banda Musicale di Villata. Dopo la sfilata verrà distribuita la «Paniscia».
«Siate numerosi - dicono dal Comitato - Vi attendiamo e, come sempre: «Viva al carlvè d'la Vilata».

A Santhià torna il mercatino Ruggine

Domenica 24 aprile torna la mostra scambio “Ruggine” in piazza Aldo Moro. Al suo dodicesimo anno, da marzo a novembre l'appuntamento è dedicato a tutti gli appassionati della cultura del riuso e conservazione del patrimonio meccanico e tecnologico che si è mosso su ruote dall’inizio del XX secolo con cicli, moto, auto, ricambi e tanti articoli vintage: libri, dischi, poster, arredamento, abbigliamento, modellismo, curiosità, oggettistica ed altro, esposto dai migliori hobbysti in circolazione. L’ingresso è gratuito dalle 8 del mattino alle 3 del pomeriggio circa, il tutto nel rispetto delle disposizioni di Legge per la salvaguardia della salute e il divieto di assembramento. In caso di brutto tempo la manifestazione potrà subire annullamenti o modifiche. Per informazioni contattare il 347 2205128 oppure scrivere all'indirizzo e-mail: rugginesanthia@gmail.com.

Evento Anpi a Trino

Per la festa della Liberazione, Anpi e Comune hanno organizzato diverse iniziative, che non riguardano soltanto quelle riferite a eventi istituzionali quali il 25 Aprile o il 2 giugno, ma si articolano anche in lezioni storiche riguardo le principali questioni attuali e passate. Lezioni che, in collaborazione con il Comune, sono rivolte in modo particolare agli studenti delle scuole cittadine oltre che ai cittadini. Il 22 aprile, al Teatro Civico, lezione di storia con Carlo Greppi, autore di numerosi scritti storici e collaboratore di Rai Storia, il quale parlerà de: “Novecento, una storia globale di guerra e di pace”. Il 24 aprile alle 21, sempre al Civico è in programma in concerto della Banda Musicale cittadina. Il mattino del 25 aprile alle 9, sotto l’atrio municipale sarà celebrata una Santa Messa. Alle 10 partirà il tradizionale corteo per la deposizione dei fiori al monumento ai Caduti. Alle 11 ritrovo al Civico per la presentazione del libro: "Trino e i trinesi nelle immagini fotografiche. Partigiani, manifestazioni popolari e politiche, leve, sport, urbanistica...1940-1980": ci siamo tutti o quasi, curato da Pierfranco Irico. A seguire sarà inaugurata la mostra dal titolo: “Le madri costituenti”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter