Menu
Cerca
cultura

A Borgo d’Ale fra albero sonoro e il magico mondo delle api

Cultura Vercellese, 11 Maggio 2021 ore 10:39

L'Azienda Agricola «La Marghe Bio», di Margherita Olocco, a Borgo d'Ale, domenica 9 maggio ha ospitato “L'albero sonoro” di Ernesto De Martino. «Sono esperto nelle dinamiche dell'età evolutiva e involutiva a indirizzo musico-terapistico. Parliamo di musica e di armonia: l'incontro con l'albero sonoro vuol dire tornare alle origini con questi suoni dell'uomo alla natura - commenta Di Martino - unisco sempre i genitori ai bambini per fare qualcosa insieme. L'incontro con questa realtà ci ha portato al fare il primo albero sonoro nel vercellese, ed è gratuito, è un regalo che facciamo per stare uniti». Albero è famiglia: il primo sarà l'albero madre e poi altri tre che sono gli alberi minori per dare valore al pensiero positivo: il suono delle api, delle foglie, del respiro tutto con gioco.

Margherita Olocco ha accolto i bimbi e le loro famiglie parlando delle api e soprattutto di quanto sia importante il miele mentre Luciano Gaiottino ha fatto conoscere le piante dove si nutrono le api e insieme al musicista ed esperto delle dinamiche dell’età evolutiva ad indirizzo musicoterapistico Clemente Ernesto De Martino hanno giocato con i suoni costruendo i primi quattro alberi
sonori del vercellese.


Il progetto “Albero sonoro” è legato ai suoni della terra e del cielo dove ogni bambino per il laboratorio sonoro porta un oggetto riciclato: pentole, coperchi, chiavi, bottiglie di plastica, vecchi cd, dvd, ed altro . Gli oggetti che verranno scelti serviranno per addobbare uno dei quattro alberi del bosco come fossero un albero di Natale.