Menu
Cerca

Virus in false comunicazioni della Procura

E' la nuova frontiera della pirateria informatica, la Polizia Postale lancia l'allarme: "Cancellatela subito".

Virus in false comunicazioni della Procura
Cronaca 09 Giugno 2016 ore 13:55

E’ la nuova frontiera della pirateria informatica, la Polizia Postale lancia l’allarme: “Cancellatela subito”.

Gli hacker si fanno sempre più astuti e insidiosi, adesso circola una mail “cavllo di Troia” addirittura con l’intestazione della Procura della Repubblica (senza indicazione della sede del tribunale). E’ veramente insidioso perché porta a cliccare pe informazioni. Il mesaggio recita: «Il suo patrimonio immobiliare e il suo conto corrente bancario verranno posti in arresto con l’accusa di mancato pagamento delle imposte e concorso in riiclaggio di denaro». In realtà si tratta di un nuovo sistema per indurre la vittima a fare un clic di troppo e a ritrovarsi un virus nel computer di casa o nel telefonino. La presunta lettera della Procura infatti a un certo punto presenta due link: una per il numero della causa che sarebbe stata intentata contro il soggetto, l’altro per prenderne visione. Cliccando su questi indirizzi si aprono le porta al downoad di un virus informatico, che può variare a seconda di cosa voglia fare il pirata che ha innescato la catena.

ll consiglio della Polizia postale è quello di cancellare tutto senza fare alcun clic.