Vercelli Pride: dalla Provincia probabile no al patrocinio

L'Ente non si è ancora espresso ufficialmente. Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia ha avuto notizie che non verrebbe concesso.

Vercelli Pride: dalla Provincia probabile no al patrocinio
Vercelli e dintorni, 26 Aprile 2019 ore 07:27

Vercelli Pride: dalla Provincia probabile no al patrocinio. A 15 giorni dalla manifestazione non si è ancora espressa ufficialmente, Arcigay ha avuto notizie che non verrebbe concesso.

Vercelli Pride: dalla Provincia probabile no al patrocinio

L'11 di maggio a Vercelli ci sarà il "Pride" di Arcigay Rainbow Vercelli - Valsesia. Un evento a suo modo storico, annunciato da tempo dall'associazione. Rainbow nella nostra provincia ha sempre operato con serietà nel tutelare le persone LGBTI+ e la manifestazione, del resto, ha già avuto i patrocini di Città di Vercelli, della Regione Piemonte, dell'Università del Piemonte Orientale, della Città di Biella, del Comune di Crescentino e del Comune di Cigliano.

Ebbene, ormai mancano 15 giorni all'evento ma dalla Provincia di Vercelli, a quanto comunica lo staff di Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia, non è arrivata ancora nessuna risposta sulla richiesta di gratuito patrocinio, un gesto simbolico di riconoscimento sociale che non comporta spese per i cittadini.

Il motivo sarebbero le elezioni

Secondo quanto riferisce Arcigay il patrocinio della Provincia sarà rifiutato per motivazioni politiche legate alla fase elettorale in corso. La "comunicazione" è pervenuta per vie traverse, come si evince dal comunicato dell'associazione, che pubblichiamo integrale ed è proprio l'assenza di una risposta formale e pubblica che fa infuriare Arcigay, insieme, naturalmente, al fatto che un Ente così importante non ritenga di schierarsi apertamente sui diritti delle persone LGBTI.

La nota di Arcigay

"In riferimento alla nostra richiesta di patrocinio alla Provincia di Vercelli ad oggi non non abbiamo ricevuto alcuna risposta, se non una
comunicazione in via confidenziale secondo cui la Provincia non vorrebbe concedere il patrocinio nei confronti del Pride, che si terrà
a Vercelli l'11 maggio 2019, a causa della delicata fase politica dovuta alla campagna elettorale.

Modalità non adeguata

Comunichiamo che non riteniamo adeguata né la modalità né il merito di tale risposta. In primo luogo reputiamo necessario che ci sia data una comunicazione formale e scritta in risposta alla nostra richiesta di patrocinio da parte della Provincia di Vercelli: ciò sarebbe opportuno e più rispettoso nei confronti delle persone LGBTI+. In secondo luogo pensiamo che l'eventuale negazione del patrocinio debba essere motivata sulla base del nostro documento politico.

Il voto non è una scusa valida

Non accettiamo il fatto che la campagna elettorale possa essere utilizzata come scusa per non assumersi la responsabilità di schierarsi apertamente sui diritti delle persone LGBTI+. Sottolineiamo, inoltre, che la campagna elettorale non interessa direttamente la Provincia di Vercelli in quanto le cariche della Provincia sono state elette dai sindaci alla fine dell'anno scorso.

Auspichiamo un ripensamento

Ci auguriamo che ci sarà un ripensamento, che ci verrà fornita una risposta formale e che la Provincia di Vercelli prenda in considerazione il fatto di patrocinare il Vercelli Pride, manifestazione per altro già ritenuta meritevole di patrocinio da parte della Città di Vercelli, della Regione Piemonte, dell'Università del Piemonte Orientale, della Città di Biella, del Comune di Crescentino e del Comune di Cigliano".

Lo staff di Arcigay Rainbow Vercelli Valsesia

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter