Cronaca
Coronavirus

Università ancora chiusa fino all'8 marzo

Entro mercoledì 4 marzo saranno fornite tutte le indicazioni per procedere con la didattica in rete.

Cronaca Vercelli e dintorni, 01 Marzo 2020 ore 14:36

Questa la nota ufficiale del Rettore Gian Carlo Avanzi e del Direttore Generale Andrea Turolla con l’ultimo aggiornamento sull’emergenza legata a COVID19.

"In merito ai provvedimenti relativi all’emergenza legata a COVID19, il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che uscirà nel pomeriggio di oggi prevede la chiusura di tutte le attività didattiche delle regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna fino all’8 Marzo.
La Regione Piemonte ha dato alle Università piemontesi autonomia decisionale per le misure restrittive contro il diffondersi del Coronavirus.
La nostra posizione geografica ci colloca al confine con la Lombardia. Una consistente percentuale dei nostri studenti proviene da questa e da altre Regioni.
In linea, dunque, con gli orientamenti del Governo, seguendo le indicazioni del Ministro Gaetano Manfredi, che il Rettore ha personalmente sentito al telefono, UPO preferisce procedere ancora con cautela e sospendere le attività didattiche con la presenza degli studenti fino a domenica 8 marzo 2020.
Entro mercoledì 4 marzo saranno fornite tutte le indicazioni per procedere con la didattica in rete. I docenti che si fossero già attrezzati in modo autonomo potranno iniziare la didattica con questa modalità già da domani (lunedì 2 Marzo).

Esami in forma protetta

Al più presto saranno fornite indicazioni per lo svolgimento degli esami in forma protetta.
Rimangono chiuse al pubblico esterno le aule studio, le mense e le biblioteche. Prudenzialmente sono sospese le manifestazioni di carattere culturale, scientifico e formativo, comprese le riunioni di docenti/PTA che implichino la presenza di più di 25 persone contemporaneamente nella stessa aula. Per riunioni con meno di 25 persone dovranno essere utilizzate aule ampie, in modo che i soggetti stiano a distanza di un metro e mezzo l’uno dall’altro e dovrà essere seguito il decalogo dell’Istituto Superiore della Sanità.

Attività che proseguono inalterate

Le attività amministrative (uffici), tecniche, di ricerca proseguono inalterate.
Le attività di tirocinio professionalizzante degli studenti dei corsi di studio delle professioni sanitarie e degli studenti di medicina e degli specializzandi non sono sospese.
Anche le segreterie studenti rimangono aperte, ma si invitano le studentesse e gli studenti a utilizzare prioritariamente i servizi a distanza.
Si raccomanda di seguire gli aggiornamenti sul sito www.uniupo.it e di controllare regolarmente la posta elettronica. Grazie a tutti della collaborazione e della pazienza in questo momento difficile".

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter