Musica & Diritti

Una canzone sul caso di Roberto Rosso

La band "Desperados" di Alice Castello gli ha dedicato un brano.

Vercellese, 18 Giugno 2020 ore 10:46

Il nostro giornale ha più volte denunciato la kafkiana situazione di Roberto Rosso, arrestato nel dicembre 2019 e ancora in carcere, senza nemmeno una data per il processo. (Leggi anche Roberto Rosso da quattro mesi in carcere). Ora del suo caso se ne parla anche in una canzone. Ci hanno pensato i “Desperados”, la band in cui milita Lodovico Ellena il quale aveva sottolineato in una lettere che pur avendo criticato più volte il politico, resta una vergogna la sua detenzione preventiva, visto che non può certamente più inquinare le prove.

Ma ecco come la band spiega questa citazione.

“I Desperados per Roberto Rosso, potrebbe sembrare il titolo di un tributo e in effetti lo è. Durante le registrazioni di un cd che riguarda integralmente una dozzina di personaggi italiani che hanno in qualche modo fatto la storia quali ad esempio Totò, Moana Pozzi ed altri, la vicenda di Rosso a cui sono stati negati gli arresti domiciliari mentre emeriti delinquenti vagano tranquilli e riveriti ci ha colpiti.

Una vicenda surreale

Si tratta infatti di una vicenda surreale che lascia quanto meno perplessi su come funzioni la “giustizia” italiana. Nessuno qui vuole intervenire nel merito se Rosso sia o meno colpevole, basti però il fatto che avendolo conosciuto da vicino, il fatto che da dicembre l’ex sottosegretario sia in galera in attesa di un processo che chi sa quando avverrà lascia basiti.

Potrà anche aver sbagliato, potrà anche aver commesso una incredibile leggerezza, ma da lì a pensarlo in collusione con la mafia ce ne passa. Rosso diventa quindi per i Desperados un simbolo: un simbolo di come vanno le cosa nel nostro malato paese. Per questa ragione abbiamo realizzato questo brano,

Solidarietà piena quindi a lui, non per le sue idee politiche o per il suo modo di concepire la politica, ma per Rosso come uomo a cui stanno togliendo un pezzo di vita.
(Desperados: Luigi Barberis chitarra; Lodovico Ellena voce e chitarra; Daniele Neato percussioni).

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità