Truffa dei pellet: aveva raggirato una vercellese, denunciato

E' un 40enne campano non nuovo a questo tipo di malefatte.

Truffa dei pellet: aveva raggirato una vercellese, denunciato
Vercellese, 18 Settembre 2019 ore 14:46

Truffa dei pellet: aveva raggirato una vercellese, denunciato. E’ un 40enne campano non nuovo a questo tipo di malefatte.

Truffa dei pellet: aveva raggirato una vercellese denunciato

Una donna di origini campane, ma residente nel Vercellese, aveva ordinato on-line i pellett per la stagione invernale, utilizzando una piattaforma di annunci privati. Il prezzo era infatti assai conveniente, la donna aveva parlato anche al telefono con il venditore, scoprendo che si trattava di un corregionale campano. L’uomo aveva destato una buona impressione e così l’acquirente aveva versato 150 euro su una poste pay. Una volta versati i soldi il venditore è diventato uccel di bosco, Un classico della truffa on-line.

I Carabinieri di Cigliano hanno individuato il truffatore

Però i carabinieri della stazione di Cigliano, con articolate indagini i militari sono riusciti ad identificare un truffatore che è stato deferito alla Procura della Repubblica di Vercelli. A denunciare il fatto una donna 48 enne, casalinga, originaria della provincia di Napoli ma residente in un Comune vercellese. I carabinieri di Cigliano, sono riusciti ad identificare il truffatore, un 40 enne residente in provincia di Caserta, già noto per vicende simili, che è stato deferito alla Procura di Vercelli per truffa.

Consigli per gli acquisti

Ecco un paio di consigli dei carabinieri per evitare sorprese di questo tipo. “L’invito che viene rivolto è quello di utilizzare siti e sistemi di pagamento sicuri, in grado di rimborsare le vittime da eventuali malfattori, evitando “specchietti per le allodole”, con prezzi all’apparenza molto convenienti ma che si rivelano sistematicamente delle truffe.

In particolare, per quei siti con venditori privati, è opportuno che l’acquisto si concretizzi con soggetti residenti in loco evitando di trasferire somme di denaro ad ignoti che spesso si rivelano malfattori”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE