Cronaca
Cronaca

Tronzano: ripristinato il servizio di trasporto sanitario per i cittadini

Il servizio verrà garantito da personale qualificato del Gruppo Volontari Soccorso Santhià, senza aumentare le tariffe in vigore.

Tronzano: ripristinato il servizio di trasporto sanitario per i cittadini
Cronaca Vercellese, 19 Giugno 2021 ore 15:29

Fino al mese di marzo 2020 il Comune di Tronzano Vercellese ha erogato un servizio di trasporto di persone, a favore soprattutto degli ospiti del Soggiorno Anziani e soggetti disabili, con lo scopo di favorire l’accesso ai servizi sanitari presso strutture pubbliche o convenzionate ambulatoriali e/o ospedaliere, in grado di essere trasportati senza l’ausilio di personale medico e/o infermieristico.

A causa dell’emergenza sanitaria causata dal virus Covid-19 il servizio, erogato dal personale volontario dell’Associazione V.T.V., è stato sospeso nel mese di marzo 2020. La sospensione di tale servizio di rilevanza sociale ha destato preoccupazione nella popolazione per il disservizio che ne deriva soprattutto per le fasce deboli ed in particolare per gli anziani. Dopo un confronto con i volontari dell’Associazione V.T.V., è stata constatata l’insussistenza di condizioni la ripresa del servizio nel breve periodo secondo le modalità previgenti e nel rispetto delle misure anti Covid-19 sia per quanto riguarda l’uso dell’automezzo sia per l’impiego del personale volontario.

Una nuova collaborazione

L’Amministrazione Comunale, ritenendo di offrire ai cittadini un servizio di trasporto ed assistenza qualificata per il trasporto dei cittadini Tronzanesi, anche al fine di garantire la somministrazione del vaccino Covid-19 presso i punti vaccinali presenti nella Provincia di Vercelli, si è attivata ricercando soluzioni alternative che garantissero la qualità e le tariffe del precedente servizio erogato. Grazie alla disponibilità prestata dall’Associazione “Gruppo Volontari Soccorso Santhià Odv” verrà firmata nei prossimi giorni una convenzione per il servizio di trasporto sanitario a favore della cittadinanza fino al 31.12.2021, con possibilità di proroga.

Il servizio di trasporto sanitario sarà effettuato per le seguenti necessità:
• visite ambulatoriali presso strutture pubbliche e convenzionate;
• dimissioni ospedaliere per il rientro del paziente presso la propria abitazione o presso altra struttura residenziale anche per pazienti Covid-19;
• trasferimenti tra strutture residenziali;
• trasporti di soggetti positivi al Covid-19 o sospetti positivi per l’effettuazione dei tamponi presso le strutture sanitarie di Vercelli e Santhià;
• trasporti per la somministrazione del vaccino Covid-19 presso i punti vaccinali presenti nella Provincia di Vercelli.

I costi

Le tariffe a carico degli utenti non subiranno aumenti e saranno le medesime praticate anche dal precedente servizio, ivi compresa la gratuità del servizio per gli ospiti del “Soggiorno Anziani”.
Tuttavia il servizio verrà erogato da personale appositamente formato in grado di svolgere il medesimo in condizioni di sicurezza in questo periodo di emergenza sanitaria.
La differenza di costo tra le precedenti tariffe – dovuta dall’utilizzo di mezzi attrezzati secondo le normative Covid-19 e dalla presenza di personale formato – viene coperta dal Comune di Tronzano Vercellese tramite un contributo statale per le maggiori spese dovute alla situazione pandemica in corso.
Le informazioni per l’attivazione del servizio verranno divulgate con appositi sistemi informativi, ricordando che gli uffici comunali sono sempre a disposizione per rilasciare le necessarie indicazioni.
Siamo soddisfatti di aver ripristinato un servizio utile per la cittadinanza, migliorandone la qualità senza aumentare i costi per gli utenti.
"Ci auguriamo di avere fornito risposta ai bisogni di rilevanza sanitaria e sociale in questo periodo difficile. Ringraziamo l’Associazione V.T.V. e tutti i volontari per il servizio intrapreso in questi anni, con l’augurio di poterlo riattivare il prima possibile", quanto comunicato dal Vice Sindaco Fausto Valdo e dall’assessore ai servizi sociali Maria Pia Gallione.