Tripudio in duomo per don Abbondo diventato Beato

Grande partecipazione alla solenne celebrazione per la beatificazione del sacerdote tronzanese.

Tripudio in duomo per don Abbondo diventato Beato
Vercelli e dintorni, 11 Giugno 2016 ore 12:51

Grande partecipazione alla solenne celebrazione per la beatificazione del sacerdote tronzanese.

Dieci vescovi, due cardinali, tutti i sacerdoti dicoesani e un mare di folla, specialmente da Tronzano. Questa le festosa cornice in Duomo. La cerimonia è stata presieduta dal Cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi ib rappresentanza di Papa Francesco. Il rito è stato semplice ma suggestivo, dopo la solenne processione d'ingresso l'arcivescovo Marco Arnolfo ha "umilmente" chiesto al cardinale Amato la beatificazione del sacerdote tronzanese Giacomo Abbondo, poi il postulatore della causa don Cappellino ha letto la biografia del santo prete, quindi Amato ha letto, in latino, la "bolla" di Papa Francesco in cui è contenuta la disposzione che è stata attesa da decenni. Dopo la lettura della traduzione in italiano è calato il drappo che celava il quadro posto alla sinistra dell'altare, è calato così repentibamente da cogliere i fotografi impreparati. Successivamente è stata portata all'altare la reliqua del beato scortata dai bambini delle parrocchia di Tronzano che poi hanno deposto fiori ai piedi della pisside con la reliquia. Amato ha incensanto l'effige di don Abbondo e poi la solenne il Cardinal Tarcisio Bertone e dei vescovi, Marco Brunetti di Alba, Guido Gallese di Alessandria, Francesco Ravinale di Asti, Gabriele Mana di Biella, Alceste Catella di Casale Monferrato, Edoardo Cerrato di Ivrea, Gianni Ambrosio di Piacenza-Bobbio, Giuseppe Guerrini di Saluzzo e anche il nostro arcivescovo emerito padre Enrico Masseroni. Domani, domenica 12 giugno nella parrocchiale del paese altra solenne celebrazione eucaristica di ringraziamento con la partecipazione di Mons. Marco Arnolfo e l'inaugurazione di una mostra a lui dedicata presso l'ex Albergo del Sole.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter