Cronaca

Traffico illegale rifiuti: arrestato un uomo di Casanova Elvo

Indagato con altri 38 soggetti per una serie di reati commessi da una rete criminale.

Traffico illegale rifiuti: arrestato un uomo di Casanova Elvo
Lungosesia e Alto Vercellese, 03 Luglio 2020 ore 11:45

Come riporta primamilanoovest.it anche un vercellesi tra i 14 arrestati (7 in carcere e 7 ai domiciliari), nell’operazione eseguita giovedì 2 luglio 2020 dalla Guardia di Finanza di Legnano, guidata dal Tenente Colonnello Luca Brioschi, e coordinata dalla pm Bruna Albertini della Dda di Milano, su un maxi traffico illecito di 74mila tonnellate di rifiuti ferrosi senza le prescritte autorizzazioni ed in violazione della normativa fiscale. Le indagini delle Fiamme Gialle coinvolgono 39 indagati ed ha portato al sequestro di 15 milioni di euro. E’ stata anche accertata l’emissione di una serie di fatture false per 56 milioni di euro, oltre a un’evasione dell’Iva per 1.184.000 euro.

Agli arresti domiciliari è infatti  Emilio Gallo classe 1955, residente a Casanova Elvo.

Nel comunicato ufficiale della Guardia di Finanza figura anche un altro soggetto che viene indicato come residente nello stesso paese Pietro Gerallini, classe 1953, arrestato e in carcere,  ma dal Comune ci hanno fatto sapere che non è nato e non ha mai abitato in paese.

Un traffico internazionale

Il traffico illecito che coinvolge il vercellese configura diversi reati:  contestati agli indagati dalla Procura milanese sono infatti di associazione a delinquere, traffico illecito di rifiuti, frode fiscale, riciclaggio, autoriciclaggio e trasferimento fraudolento di denaro, aggravati dall’aver commesso i fatti attraverso “un’organizzazione criminale transnazionale che operava in Lombardia, Ungheria e Croazia”.

Per approfondimenti sul tema: https://primamilanoovest.it/cronaca/maxi-traffico-di-rifiuti-ecco-chi-sono-i-coinvolti/

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità