Aspirante suicida salvato dalla Polizia

Martedì sul ponte del Sesia

Aspirante suicida salvato dalla Polizia
05 Aprile 2018 ore 11:34

Aspirante suicida salvato dalla Polizia in corso Matteotti.

Aspirante suicida salvato: voleva gettarsi nel fiume

Nella sera di martedì, su disposizione della Sala Operativa della Questura di Vercelli, una pattuglia della Polizia di Stato si portava in corso Matteotti per una segnalazione di un soggetto, vestito di scuro, in piedi sul muretto del ponte sovrastante il fiume Sesia, rivolto verso il vuoto. La pattuglia della Squadra Volante si portava celermente sul posto e, appena giunta sul ponte, a fatica, a causa dell’ora notturna e dell’abbigliamento di colore scuro che indossava la persona,  riusciva a notare la presenza della stessa sul predetto muro, senza alcuna barriera che ostacolasse il gesto suicidario che probabilmente voleva porre in essere. Solo grazie all’abilità e alla celerità degli operatori di Polizia, che si avvicinavano al soggetto senza che i dispositivi di emergenza acustici e visivi fossero attivati, era possibile evitare che lo stesso potesse nel frattempo buttarsi. Approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, gli agenti della Squadra Volante scendevano dall’autovettura di servizio e lo bloccavano mettendolo in sicurezza a terra. Subito dopo, richiedevano l’intervento del personale del 118 e scortavano l’uomo, che si mostrava sin da subito restìo a collaborare e sotto l’effetto di sostanze alcoliche, al locale pronto soccorso. Dopo aver effettuato un colloquio con lo psichiatra di turno, l’uomo, in stato di depressione da circa 10 anni,  veniva ricoverato presso la struttura ospedaliera.