Cronaca
Cronaca

Solidarietà di Uncem alla segheria di Campertogno divorata da un incendio

Il presidente Colombero:"Siamo con loro e siamo certi sapranno ripartire in tempi rapidi"

Solidarietà di Uncem alla segheria di Campertogno divorata da un incendio
Cronaca Valsesia, 01 Ottobre 2022 ore 13:05

Riceviamo e pubblichiamo

"Tutta Uncem è vicina ai titolari e alle maestranze della Segheria Giordano di Campertogno, in Valsesia, devastata nelle scorse ore da un grande incendio. Siamo con loro e siamo certi sapranno ripartire in tempi rapidi. Ancor più forti di prima. Per Uncem la segheria Giordano è sempre stata un modello di filiere forestali che si concretizzano nella produzione di lavorati e semilavorati per diverse destinazioni, secondo quanto ci dice la Strategia Forestale, con la lavorazione del legno locale 'in cascata', di prima e seconda lavorazione in falegnameria, fino alla produzione di cippato e pellet con gli scarti. Proprio due mesi fa avevamo inserito la segheria Giordano tra i pochissimi esempi in Piemonte nella produzione di pellet con materiale locale. E giusto ieri, a Woody, Festival del legno a Cuneo, abbiamo evidenziato che le segherie sono decisive per la filiera. Le segherie di valle sono indispensabili e deve essere il 'pubblico', con fondi pubblici ad esempio del POR FESR, a supportarle, a farle crescere, a generarle. Mai come oggi questo è vero e necessario. Siamo certi che la Segheria Giordano saprà rinascere".

Roberto Colombero, Presidente Uncem Piemonte

Marco Bussone, Presidente Uncem nazionale

 

Seguici sui nostri canali