Santhià

Si torna a scuola a Santhià: un’assemblea per i dettagli

Riprenderanno le lezioni in presenza, con una serie di accorgimenti per adempiere alle nuove norme.

Si torna a scuola a Santhià: un’assemblea per i dettagli
Santhià, 24 Agosto 2020 ore 09:22

Santhià annuncia la riapertura della scuola con lezioni in presenza: se ne parlerà in un’assemblea con le famiglie.

L’assemblea

A Santhià si sono riuniti l’amministrazione comunale, il dirigente scolastico, i collaboratori del distretto scolastico e il responsabile della sicurezza della scuola. Tutte le informazioni saranno ora comunicate alle famiglie anche mediante un’assemblea, così che abbiano la possibilità di porre eventuali domande. Si terrà quindi un’assemblea pubblica in piazza Zapelloni, ossia piazza del mercato. L’appuntamento è per martedì 8 settembre 2020. Dalle 18 alle 18.30 si parlerà per i genitori della scuola materna, dalle 18.30 alle 19 per i genitori della scuola elementare e dalle 19 alle 19.30 per i genitori delle scuole medie. È richiesto il rispetto delle normative anticovid: mascherina obbligatoria, igienizzazione delle mani, misurazione della temperatura e distanziamento.

Lezioni in presenza

«Nei mesi estivi si tenute diverse riunioni per valutare la situazione della ripresa delle lezioni in presenza considerando i nostri plessi: Scuola materna Silvio Pellico, Elementare Silvio Pellico, Elementari Collodi, Scuole medie – spiega l’assessore Mattia Beccaro, che detiene la delega all’Istruzione e lavori pubblici – Questi i punti essenziali emersi. L’amministrazione comunale si farà carico della sanificazione di tutti i plessi prima dell’apertura della scuola (nella settimana compresa tra il 7 settembre e 11 settembre). Tutti gli studenti effettueranno lezioni esclusivamente in presenza essendo stati individuati in questi mesi dopo numerosi sopralluoghi spazi idonei a contenere tutte le classi in totale sicurezza, negli edifici delle scuole già utilizzati gli scorsi anni. Il servizio mensa verrà garantito a tutti gli studenti che già ne usufruivano negli anni precedenti senza variazione di costo del buono pasto. Per quanto riguarda l’acquisto di nuovi arredi il ministero della Pubblica istruzione ha liquidato il 30 per cento del totale destinato agli arredi. Tutte le aule verranno svuotate di arredi non essenziali come armadi mobili, con la collaborazione preziosissima degli operai del Comune, per recuperare metratura in alcuni casi essenziale».

I plessi

Beccaro illustra la situazione di ogni singolo plesso: «Per la Scuola Materna, come negli anni precedenti, la prima settimana si effettuerà lezione solo al mattino. Si è in attesa di personale aggiuntivo per riuscire a mantenere un numero adeguato di rapporto gruppi/bambini. E’ stata individuata una seconda stanza per riposino pomeridiano, mensa confermata. Per quanto riguarda la Scuola Elementare Pellico (tempo pieno), sono stati individuate nuove stanze che saranno adibite a mensa dunque il servizio verrà erogato come negli anni precedenti. Per quanto riguarda gli ingressi, dato che in ogni classe vi è un’entrata, non si avranno scaglionamenti di ingresso e uscita. Per la Scuola elementare Collodi, sono state individuate più entrate quindi resta confermato l’orario unico di inizio lezione senza entrate scaglionate. Infine la situazione della Scuola media. Dal punto di vista di piano didattico tutto è confermato come gli scorsi anni. Infatti, grazie alla ricollocazione di qualche laboratorio sono state trovate tutte le aule necessarie e sufficienti. Anche qui più entrate ed orario confermato come negli scorsi anni».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità