Menu
Cerca

Sequestrato dalla Procura di Vercelli l’aereo precipitato a Santhià: carenze progettuali

Il drammatico episodio lo scorso 30 ottobre

Sequestrato dalla Procura di Vercelli l’aereo precipitato a Santhià: carenze progettuali
Cronaca 24 Maggio 2016 ore 16:47

Il drammatico episodio lo scorso 30 ottobre

E’ stato sequestrato dalla Procura di Vercelli il prototipo dell’AW609 custodito negli hangar di Cascina Costa. Il provvedimento è arrivato, lo scorso giovedì, in seguito alle indagini sulla sciagura dello scorso 30 ottobre che costò la vita ai due collaudatori, Pietro Venanzi e Herb Moran. L’ipotesi è quella che alla base del disastro possano esserci state carenze progettuali. Il prototipo del convertiplano era in volo sull’abitato di Santhià quando precipitò al suolo. Dopo soli 27 minuti le registrazioni dei dati telemetrici si interruppero e, ma questo si è saputo solamente in questi giorni, stava volando in uno spazio aereo militare chiuso, effettuando prove di alta velocità. L’ipotesi di una esplosione in volo pare sia rafforzata dalla dispersione dei rottamo, rintracciati su un’area di quasi 2 chilometri, e da alcuni testimoni che dichiararono di aver sentito nitidamente un boato.