Santhià: un centro polivalente con i fiocchi

La scelta definitiva caduta sul bocciodromo e a breve l'avvio dei lavori di ristrutturazione.

Santhià: un centro polivalente con i fiocchi
Santhià, 21 Gennaio 2020 ore 09:20

Santhià: un centro polivalente con i fiocchi. La scelta definitiva caduta sul bocciodromo e a breve l’avvio dei lavori di ristrutturazione.

Santhià: un centro polivalente con i fiocchi

Come noto, è intenzione dell’Amministrazione del sindaco Cappuccio procedere alla realizzazione di un centro polivalente per la gestione di eventi e manifestazioni a carattere sociale e culturale. Il bisogno di tale struttura in una città come Santhià è innegabile. Nasce in primis dall’ascolto delle esigenze chiaramente espresse dalla cittadinanza, specie attraverso indicatori oggettivi come la numerosità degli eventi di carattere culturale-musicale che vengono annualmente proposti dalle oltre 100 associazioni presenti.

Nei mesi scorsi, come si ricorderà si è tenuto un tavolo di lavoro tra amministrazione comunale e le associazioni per prendere visione e ragionare sul nuovo centro polivalente. Le intenzioni si erano inizialmente focalizzate sullo Spazio A4, stabile di proprietà privata, a un paio di chilometri dal centro città, servito dalla viabilità ordinaria, parcheggio e con una capienza di tutto rispetto.
Nel corso dei mesi però gli incontri con le associazioni interessate sono continuati e le valutazioni sono andate avanti considerando diversi parametri oggettivi che alla fine hanno portato a far cadere la scelta definitiva sulla ristrutturazione dell’attuale Bocciodromo di via Montebianco.

«Ringrazio davvero tutti, specie i proprietari di Spazio A4 per la pazienza dimostrata in questi mesi e la grande professionalità, e tutte le associazioni che hanno dato suggerimenti e con le quali si è ragionato serenamente al fine di avere strumenti adeguati per una scelta razionale – commenta il sindaco Angelo Cappuccio – Siamo sinceramente soddisfatti per gli spunti utili e costruttivi che sono emersi. Dopo il primo incontro, infatti, sono state evidenziate tante idee sia a favore di Spazio A4 sia dirette verso altre soluzioni. Noi abbiamo cercato di rimanere con i piedi per terra visto che l’investimento è importante ed è una città intera che poi usufruirà della struttura. Con calma, abbiamo potuto valutare con professionisti del settore – che ringrazio – che una ristrutturazione del bocciodromo, in prima battuta apparsa troppo esosa rispetto al risultato, poteva invece essere articolata in altro modo e permettere quindi di ottenere un polivalente adeguato alle nostre esigenze.
Con assessori e consiglieri ci è sembrato quindi ragionevole valutare la nuova strada. Secondo le bozze di progetto il nuovo centro polivalente avrà un palco molto ampio, camerini, audio e acustica verranno adeguati e così tutti i servizi di natura tecnica. Insomma sarà un polivalente vero e proprio, che in più avrà la caratteristica di essere vicino al centro città e a un grande parcheggio, e avrà cucina e bar».

Il bocciodromo avrà una capienza di circa 380 persone sedute, il doppio in piedi e almeno 300 con i tavoli; i tempi di riconversione sono stimati in alcuni mesi.
Non solo, il bocciodromo è già di proprietà comunale e quindi il valore aggiunto è dato anche dal recupero di un bene della città che comunque aveva bisogno di una forte sistemazione.

“Gli amici della Bocciofila, che finora hanno gestito tale struttura, continueranno a collaborare nei modi che saranno definiti di comune accordo. Sarà nostro compito valutare come realizzare una struttura esterna di dimensioni adeguate che possa soddisfare le esigenze dei giocatori di bocce – commenta Cappuccio – e anche questo lo valuteremo insieme con la Bocciofila”.

“Restano in ogni caso all’attenzione dell’amministrazione comunale anche l’Ideal – aggiunge Cappuccio – che però come ben si sa essendo privato non è nella gestione diretta del Comune, e la ristrutturazione dell’Auditorium San Francesco che invece prevede un progetto di riqualificazione molto ambizioso e che, in accordo con Asl abbiamo intenzione, in ogni caso, di avviare”.

IL SINDACO, ANGELO CAPPUCCIO

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE