Cronaca

Santhià: debutta la «Stanza Abbracci»

Realizzato in poche settimane il progetto ideato dall’amministrazione comunale.

Santhià: debutta la «Stanza Abbracci»
Cronaca Santhià, 29 Dicembre 2020 ore 10:48

Da lunedì 28 dicembre, è possibile prenotare i nuovi incontri da parte dei familiari con gli ospiti della casa di riposo a Santhià che, per offrire una nuova possibilità di incontro, ha dato il via libera all’allestimento della stanza degli abbracci. Per questo nuovo tipo di incontri sarà obbligatorio fare il tampone rapido come da indicazioni delle linee guida Regione Piemonte e gli incontri dureranno 15 minuti a persona per consentire a tutti di incontrarsi. L’iniziativa è a cura dell’Amministrazione Comunale di Santhià da sempre sensibile alla possibilità di incontro, specie in periodo natalizio. «Sono terminati in questi giorni gli incontri organizzati in presenza, ma a distanza, nella casa di riposo, – spiega il sindaco Angelo Cappuccio – e sono stati proprio gli incontri che mi hanno spinto a verificare la possibilità di trasformare l’attuale palestra in stanza degli abbracci, avevo chiesto quindi all’ufficio tecnico, unitamente alla collaborazione della direttrice Cinzia Ferrari, di predisporre subito questa nuova possibilità di incontro. Come promesso sono terminati i lavori di installazione e quindi il progetto della Stanza degli Abbracci può dirsi realizzato. Infatti nel locale dove si sono svolti finora gli incontri, cioè la palestra del piano rialzato della casa di riposo, è stata allestita una “stanza” apposta per incontrare in sicurezza gli ospiti».

Bisogno di condivisione

Cappuccio aggiunge che «Il Comune di Santhià ha in queste settimane posto al centro dell’attenzione il bisogno delle persone di poter condividere i momenti di serenità sotto le feste. E così ha pensato anche per chi sotto Natale ha voluto incontrare i propri cari e oltre alle classiche misure di precauzione (mascherine, distanziamento e lavaggio delle mani) ha offerto una garanzia in più, ovvero il tampone rapido». Il Comune ha pensato di metterne a disposizione quaranta gratuiti. «L’iniziativa nasce con lo scopo di rendere sicuri gli incontri – aggiunge Cappuccio -. Ci sono genitori e figli che non si vedono ormai da tempo proprio per sicurezza, ma almeno per Natale c’è chi ha voglia di trascorrere almeno qualche momento insieme. E si è voluto farlo in sicurezza. Proprio per questo il Comune ha deciso di dare un aiuto in più, quaranta tamponi rapidi gratuiti per poter far stare più serene le persone. Intanto sono a disposizione i tamponi rapidi a pagamento a prezzo agevolato. Chiunque può prenotarsi direttamente alla Farmacia Comunale oppure la Farmacia del dottor Prando, entrambe in corso Nuova Italia. Come noto, se si risulta positivi, occorre entrare in isolamento ed effettuare poi il tampone molecolare per avere la conferma del risultato. Previsto anche un servizio trasporto a cura dell’amministrazione comunale tramite il Gvss per chi deve recarsi a fare i tamponi e non ha un mezzo di trasporto».

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità