Cronaca

Santhià Covid: le richieste del Sindaco ad Asl e Regione

Santhià Covid: le richieste del Sindaco ad Asl e Regione
Santhià, 27 Ottobre 2020 ore 08:24

Il Sindaco di Santhià, Angelo Cappuccio, informa che la situazione in città al momento è in linea con gli altri Comuni d’Italia; non ci sono focolai, mentre una classe è ancora in quarantena preventiva e potranno tornare immediatamente a scuola come fatto con altre classi dall’inizio dell’anno scolastico, appena arriverà l’esito dei tamponi.

Ancora nessuna risposta per il pit-stop

“La scorsa settimana avevo chiesto all’Asl VC, ed ottenuto – scrive in un post il primo cittadino – che i ragazzi dell’Itis potessero effettuare il tampone al pit stop drive-in presso il parcheggio del presidio sanitario di Santhià. Purtroppo analogo servizio non è stato possibile per gli studenti delle classi successive che invece si sono dovuti recare fino a Vercelli. Non ho ricevuto ancora risposta alla richiesta inviata giovedì mattina. Ho chiesto al dott Penna, Direttore Generale dell’ASL di Vercelli, di garantire in futuro alla nostra città la possibilità di avere sempre un pit stop qualora si presentasse la necessità di “tamponare” nuovi casi, oppure di prendere in considerazione la possibilità di stabilire un giorno alla settimana per effettuare tamponi a chi ha necessità sul territorio Santhiatese”.

Risultati troppo in ritardo

“Purtroppo rilevo con grande rammarico – prosegue Cappuccio – ritardi di un certo rilievo sull’esito dei tamponi, specie quando le indagini vengono effettuati a Novara, oltre 4 giorni di attesa. Per questi motivi invierò una segnalazione specifica alla Regione Piemonte chiedendo che il servizio sia meglio organizzato per garantire un percorso più celere a chi viene sottoposto ad indagine approfondita”.

Casi positivi

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria a Santhià sono stati effettuati 1156 tamponi; i santhiatesi che hanno contratto il virus dall’inizio della pandemia sono stati 84, purtroppo otto, sempre dall’inizio della pandemia, sono deceduti. “Attualmente i nostri concittadini positivi al coronavirus sono 22, l’aumento di questi nuovi giorni è legato soprattutto alla convivenza con familiari già positivi. Come nei mesi scorsi li ho sentiti o li sentirò nei prossimi giorni tutti al telefono, al momento per alcuni di loro si tratta per fortuna solo sintomi lievi.
Come sempre, insieme all’ ASL – Vercelli SISP. Un grazie per la collaborazione va alla dott.ssa Silano, sempre disponibile ed efficiente. Con Prefettura, Forze dell’Ordine, Istituto Comprensivo Santhià, massima collaborazione per garantire ai nostri concittadini la migliore assistenza. Trasparenza, informazione, aggiornamento continuo”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità