Sanità Vercellese: l'Asl presenta i suoi numeri

Raggiunti gli obiettivi regionali di sostenibilità economica.

Sanità Vercellese: l'Asl presenta i suoi numeri
Vercelli e dintorni, 30 Marzo 2018 ore 11:17

Sanità Vercellese: l'Asl presenta i suoi numeri. Tempestività record nei casi di frattura femore e angioplastica.

Sanità Vercellese: l'Asl presenta i suoi numeri

Negli ultimi mesi l'ospedale Sant'Andrea e l'Asl Vc in generale sono stati al centro di polemiche varie, alcune non  riguardanti direttamente il servizio reso ai cittadini. Ma dai numeri dell'attività 2017 emergono alcuni risultati di valore che sono stati presentati nella "conferenza dei servizi" dello scorso 28 marzo.

Tempestività elevata per fratture femore e angioplastiche

Il direttore generale Chiara Serpieri ha illustrato i risultati ottenuti rispetto agli obiettivi aziendali. Raggiunto l’obiettivo di sostenibilità economica e di efficientemente dei presidi ospedalieri con un aumento del livello di produzione.

Ulteriormente migliorata la tempestività negli interventi per frattura di femore dove su una percentuale attesa del 70%, l’Asl Vc ha raggiunto il 78%.

Anche gli interventi di angioplastica per infarto che devono essere realizzati entro due giorni hanno avuto percentuali di miglioramento. Su un valore atteso dell’85%, nel 2017 la percentuale è stata del 95%, contro il 92% del 2016.

Diminuiscono anche i parti cesarei, che rimangono sotto la soglia del 20% e si attestano nel 2017 sul 17%.

Tempi di attesa ok per 34 esami su 40

Per quanto riguarda i tempi di attesa ambulatoriali, rispetto alle prestazioni monitorate dalla regione, l’Asl di Vercelli nel 2017 è entro gli standard richiesti per 34 prestazioni su 40 con un 85% di esami che vengono effettuati entro i tempi richiesti, contro il 62% del 2016.

Tra le prestazioni in cui si registrano ancora alcune criticità, legate alla carenza di organico,  vi sono endocrinologia, oculistica, mammografia, ecografia addominale, colonscopia, audiometria.

Sul fronte prevenzione è stato raggiunto a pieno l’obiettivo di copertura sugli screening oncologici e sulle vaccinazioni nei bambini.

Prestazioni pronto soccorso nella norma

Pienamente entro lo standard richiesto le attese registrate in pronto soccorso.

A Vercelli, dove il limite da non sforare è 6 ore, il tempo di attesa per i pazienti dopo il triage è di circa 5 ore; a Borgosesia, dove lo standard è 4 ore, il dato si attesa sulle 3 ore.

Sono in tutto 1972 i dipendenti dell’Asl di Vercelli nel 2017, di cui 1336 sanitari; erano 1956 nel 2015 di cui 1320 come ruolo sanitario.

Una attenzione particolare è stata posta al territorio con l’attuazione del progetto "case della salute" e lo sviluppo di servizi in grado di supportare i pazienti più fragili.

Sono 122 in tutto i medici di medicina generale che afferiscono all’Asl di Vercelli e 14 i pediatri di libera scelta.

Fondamentale il master per infermieri

“Il master per la formazione dell’infermiere di famiglia e di comunità - ha sottolineato Chiara Serpieri – ha rappresentato uno step importante perché significativo nell’affermare la volontà dell’Azienda di investire sulle nostre risorse umane in funzione delle necessità e dei bisogni della popolazione. Una attenzione, quella posta ai pazienti fragili, in linea con il modello tracciato dalla Regione Piemonte nel piano della cronicità: un sistema basato su percorsi personalizzati, sulle cure domiciliari e sullo sviluppo dell’assistenza territoriale”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter