Il caso

Roggia Molinara: impegno di Comune e Ovest Sesia per potature e pulizia

Buone notizie per gli abitanti di corso De Rege, via Pastrengo e vicolo Peschiera che ormai hanno i rami che entrano in casa.

Roggia Molinara: impegno di Comune e Ovest Sesia per potature e pulizia
Vercelli e dintorni, 06 Luglio 2020 ore 14:47

Nelle foto tre momenti del sopralluogo degli assessori Sabatino ed Evangelisti e del dirigente Scaramozzino.

Dopo anni anzi decenni potrebbe arrivare l’attesa svolta per gli abitanti delle case lungo la roggia Molinara, nel tratto compreso tra corso De Rege, via Pastrengo e vicolo Peschiera. Da anni le loro case sono letteralmente invase dai rami che entrano addirittura all’interno dalle finestre.

Sembrava proprio che non ci fosse verso per agire, se non con interventi sporadici, non certo risolutivi. Ma l’altro giorno, su sollecito dell’assessore Mimmo Sabatino (che pure non avendo una delega specifica si è preso a cuore il problema, anche dopo la pubblicazione della notizia sul nostro giornale), con l’appoggio della collega di giunta Patrizia Evangelisti, nella zona a ridosso della scuole “Bertinetti” (dove il problema emerge chiaramente) si è mossa una vera taske force: oltre ai due assessori citati, c’era il dirigente del Comune Giuseppe Scaramozzino, con il responsabile del Settore Politiche ambientali Enrico Razzano e un gruppo di tecnici  dell’Ovest Sesia.

Un impegno per la risistemazione

Durante il summit è stato garantito alla famiglia Bariosco, che aveva sollevato la questione di “Notizia Oggi Vercelli”, che il Comune sgombrerà la zona interessata da tutta la porcheria che è accumulata in questi anni e che l’Ovest Sesia provvederà a potare gli alberi che hanno ormai ostruito completamente il passaggio tra vicolo Peschiera e l’area a ridosso del supermercato Famila, ricavando addirittura un passaggio diretto, pedonale e ciclabile, tra le due zone. Tutto ciò non accadrà evidentemente “domani”, ma le parti interessate al problema annoso (Comune e Ovest Sesia) si sono prese un impegno ufficiale e, finalmente, per i residenti nelle vie interessate c’è la speranza concreta di vedere risola la loro incredibile situazione di prigionieri nella savana.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità