Piemonte

Ricette mediche via e-mail o messaggio: nuovo sistema

Un altro metodo per ridurre gli spostamenti e i contatti e contenere quindi il rischio di contagio da coronavirus.

Ricette mediche via e-mail o messaggio: nuovo sistema
Cronaca 23 Marzo 2020 ore 13:33

Anche le ricette mediche si fanno “smart” per limitare la necessità di spostamenti e contatti.

Prescrizioni dematerializzate

Ricetta medica via email o con messaggio sul telefono senza più la necessità di ritirare fisicamente, e portare in farmacia, il promemoria cartaceo: lo stabilisce un’ordinanza della Protezione Civile, prontamente recepita dalla Regione Piemonte che in queste ore ha inviato una nota alle Direzioni Generali delle Aziende sanitari, ai Medici di medicina generale e Farmacie. L’obiettivo è limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. Un passo avanti tecnologico che rende più efficiente tutto il Sistema sanitario nazionale. «La Regione Piemonte- sottolinea l’assessore Icardi anche nel suo ruolo di coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni- è stata in prima linea per agevolare questo importante provvedimento».

Come funziona

«Al momento della generazione della ricetta elettronica da parte del medico prescrittore – si legge nell’ordinanza – l’assistito può chiedere al medico il rilascio del promemoria dematerializzato ovvero l’acquisizione del Numero di Ricetta Elettronica». Si può fare in diversi modi. Il primo è la trasmissione del promemoria in allegato a messaggio di posta elettronica. Il secondo è la comunicazione del Numero di Ricetta Elettronica con SMS o con un’applicazione. Il terzo è la comunicazione telefonica da parte del medico prescrittore del Numero di Ricetta Elettronica.

Il fascicolo sanitario elettronico

Nella stessa ordinanza, vengono disciplinate anche tutte le modalità operative per le farmacie e per le Asl per i farmaci distribuiti in modalità diverse dal regime convenzionale e per i medicinali che richiedono un controllo ricorrente dei pazienti. Per gli assistiti piemontesi che abbiano attivato il Fascicolo sanitario elettronico (FSE), sottolinea l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, è possibile inoltre consultare la Ricetta Dematerializzata accedendo al servizio telematico, realizzato dal Csi, disponibile qui.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità