Vercelli

Riapertura scuole: la minoranza interroga il sindaco

I consiglieri del Partito Democratico chiedono quali iniziative siano state adottate per riaprire le porte degli istituti al termine dell'emergenza.

Riapertura scuole: la minoranza interroga il sindaco
Vercelli e dintorni, 18 Maggio 2020 ore 09:16

Alcuni consiglieri di minoranza del comune di Vercelli chiedono delucidazioni al sindaco in vista della futura riapertura delle scuole dopo l’emergenza sanitaria.

L’emergenza

«Con la riapertura delle scuole a settembre, i problemi saranno molti e complessi, se si interviene nell’ottica della salvaguardia della salute e della sicurezza di studenti e di tutto il personale. Sarà necessario rivedere tempi e spazi dell’insegnamento, del trasporto pubblico al fine di garantire un adeguato distanziamento fisico tra i ragazzi, con le relative implicazioni – osserva Maura Forte, che ha firmato l’interrogazione insieme ai colleghi del Pd Nulli Rosso, Fragapane, Naso, Cressano e il consigliere della Lista Civica Giorgio Alfonso – Abbiamo affrontato una situazione inimmaginabile fino a qualche mese fa, chi mai avrebbe potuto pensare ad una sospensione delle attività scolastiche per così lungo tempo. Una scuola improvvisamente dematerializzata, in tempi velocissimi si è avviata la Didattica a Distanza (DAD) e dall’aula scolastica siamo passati alle diverse piattaforme utilizzate per continuare a mantenere vivo il rapporto con gli studenti e continuare le attività di insegnamento online. Con la didattica online purtroppo non tutti gli studenti possono rispondere all’appello, non per loro volontà ma per mancanza di supporti, mancanza di device, mancanza di rete, ecc».

La riapertura

«In vista alla riapertura autunnale è necessario ripensare alla scuola ai suoi spazi, che allo stato attuale risultano insufficienti per garantire il distanziamento fisico. Bisogna ripensare allo spostamento degli studenti mediante una riorganizzazione del trasporto pubblico – continua – Bisogna pensare agli studenti disabili che si trovano a vivere con maggiore difficoltà questa situazione. Bisogna impegnarsi fin da subito mediante una mappatura delle risorse, degli spazi a disposizione perché conoscere è già risolvere. Proprio per quanto esposto e considerando che l’Amministrazione comunale ha competenza per le strutture scolastiche della scuola dell’Infanzia, Elementare e Medie, abbiamo presentato una interrogazione al Comune di Vercelli per essere informati delle attività che si stanno realizzando in vista alla riapertura delle scuole a settembre».

Le domande

I consiglieri chiedono quindi se esiste un tavolo organizzativo cittadino con i rappresentanti delle istituzioni scolastiche per affrontare le diverse problematiche in vista dell’avvio del prossimo anno scolastico. Se l’Amministrazione ha provveduto o intende provvedere a un censimento degli studenti della scuola dell’obbligo, che non hanno potuto partecipare alle lezioni di didattica a distanza per mancanza di device (Pc, tablet, rete). Se sono stati adottati o si intendono adottare provvedimenti affinché ogni studente possa essere avere i device adeguati per la didattica a distanza garantendo così il diritto allo studio. Se, per il punto 2, l’Amministrazione intende intervenire mediante risorse del Comune, fondi Regionali o con campagne di fund-raising cittadino, oppure mediante l’istituzione di una piattaforma per la raccolta di dispositivi informatici da privati o da imprese tramite donazioni o comodato d’uso.

I locali

Chiedono inoltre se sia stata avviata una mappatura dei locali in città che potrebbero essere utilizzati come aule o spazi scolastici aggiuntivi alle strutture già utilizzate. Se l’Amministrazione ha monitorato gli spazi Mensa delle scuole al fine di offrire con l’avvio dell’anno scolastico un servizio che garantisca sicurezza per gli studenti e per il personale scolastico. Quali azioni l’Amministrazione intende realizzare per potenziare il supporto agli studenti disabili per garantire le condizioni di sicurezza quali il rispetto della distanza sociale. Se l’Amministrazione sta potenziando il collegamento Internet in tutte le scuole cittadine (fornite di cablatura con banda ultra larga) per favorire l’attività di didattica a distanza. Se esistono fondi regionali per la sanificazione dei locali e/o per la formazione del personale scolastico che dovrà effettuare le attività di sanificazione.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità