Cronaca
Cronaca

Pusher trovati con la droga in un locale: scatta il divieto di ingresso per due anni

Gli agenti erano intervenuti per una segnalazione, controllando prima tre giovani che avevano comprato lo stupefacente.

Pusher trovati con la droga in un locale: scatta il divieto di ingresso per due anni
Cronaca 28 Aprile 2022 ore 12:24

Nella notte tra il 24 ed il 25 aprile gli agenti della Polizia di Stato di Vercelli sono intervenuti in un locale del Vercellese, su
segnalazione degli addetti alla sicurezza, al controllo di alcuni giovani avventori, notati con fare sospetto nell’area dei servizi igienici. Tre ragazzi sono stati trovati in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacente, tipo cocaina e hashish, detenute per uso personale. Gli stessi verranno quindi debitamente segnalati in via ammnistrativa alla competente Autorità prefettizia ai sensi dell’art 75 del D.P.R. 309/90, il testo unico sugli stupefacenti.

Trovati due giovani pusher

Contestualmente, svolti gli opportuni accertamenti e riscontri del caso, il personale della Polizia di Stato ha individuato altri due giovani, appena ventenni, della provincia di Novara i quali, poco prima, nel parcheggio del locale, avevano venduto la sostanza stupefacente.

Per questi due ragazzi, trovati ancora in possesso di un piccola quantità di hashish che veniva sequestrata, è scattata la denuncia per spaccio alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art 73 del testo unico sugli stupefacenti DPR 309/90.

Scatta il "Dacur"

Nei loro confronti, essendo soggetti noti alle Forze dell’Ordine, per aver commesso rilevanti reati come rapine a danno di coetanei ed i furti, in concorso tra loro e con altri giovani pregiudicati, spesso con modalità criminali che richiamano le baby gang, evidenziando già, malgrado siano molto giovani, quindi una rilevante pericolosità per il locale e gli altri avventori, il Questore di Vercelli ha emesso d’urgenza i provvedimenti amministrativi di divieto di accesso al locale ed alle relative immediate pertinenze (DACUR) per la durata di due anni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter