Pusher fermati dalla Polizia di Vercelli

Un marocchino novarese di 40 anni finisce in carcere, denunciato un giovane vercellese.

Pusher fermati dalla Polizia di Vercelli
16 Gennaio 2020 ore 13:22

Pusher fermati dalla Polizia di Vercelli. Un marocchino novarese di 40 anni finisce in carcere, denunciato un giovane.

Pusher fermati dalla Polizia di Vercelli

Nelle foto la droga sequestrata nelle due operazioni di sabato scorso.

Lo scorso sabato 11 gennaio la Polizia di Stato ha arrestato un uomo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli uomini della Squadra Mobile della Questura di Vercelli, durante un servizio di prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in città, hanno sottoposto a controllo, con l’ausilio di una Volante, un’autovettura sospetta proveniente da Novara.

Marocchino incensurato tradito dal nervosismo

Fermata la vettura hanno identificato il conducente, un marocchino incensurato, l’uomo si è tradito a causa del nervosismo.

Vedendolo agitato i poliziotti l’hanno portato in Questura per la perquisizione personale, poi estesa all’autovettura, che dava esito positivo.
Infatti all’interno dell’auto, celata sotto i sedili anteriori, gli Uomini della Quarta Sezione della Squadra Mobile rinvenivano 5 involucri di cellophane, con all’interno
numerosi pezzetti di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, del peso di circa 15 grammi, e 3 involucri di cellophane con all’interno sostanza in polvere bianca, successivamente rivelatasi “cocaina”, del peso di circa 35 grammi, oltre che, nel cassetto porta oggetti, un taglierino precedentemente utilizzato per il taglio e il confezionamento della sostanza stupefacente.

I poliziotti hanno accertato che il fermato, un quarantenne senza fissa dimora, proveniente da Novara, stava portando la droga in città per spacciarla. Per questo è stato arrestato in flagranza di reato per la violazione di cui all’art. 73 D.P.R. 309/1990 ovvero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Il marocchini 40enne è finito nel carcere di Billiemme in attesa dell’Udienza di Convalida.

Altro spacciatore con la droga negli slip

Nella stessa serata, altro colpo messo a segno dagli agenti della Squadra Volante, i quali, transitando nei pressi del Kennedy, sono stati insospettiti da un individuo, che, alla vista dell’autovettura di
servizio, ha accelerato l’andatura cercando di disfarsi di qualcosa.

L’uomo è stato subito perquisito e, all’interno degli slip è stata trovata  una busta in cellophane contenente frammenti di foglie di colore verde del tipo “Marijuana” del peso di circa 35 grammi;
e sequestrata la somma di 250 euro (provento dell’attività di spaccio) e recuperato quanto poco prima gettato dal giovane ovvero un bilancino di precisione.

La Polizia è passata quindi a perquisire la casa dell’uomo. Qui sono stati rinvenuti e sequestrati un barattolo di vetro utilizzato per la conservazione della droga e un taglierino con la lama cosparsa della medesima
sostanza.

Accompagnato in Questura il giovane, un ventiseienne rumeno gia noto alle Forze dell’Ordine per i numerosi precedenti penali, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza
stupefacente.