Cronaca

Pusher attacca gli agenti con mazza da baseball

Il giovane, che è stato arrestato, aveva con sè 100 grammi di eroina, 50 di cocaina e 20 di hashish.

Pusher attacca gli agenti con mazza da baseball
Vercellese, 30 Gennaio 2020 ore 13:49

Pusher attacca gli agenti con mazza da baseball. Il giovane, che è stato arrestato, aveva con sè 100 grammi di eroina, 50 di cocaina e 20 di hashish.

Pusher attacca gli agenti con mazza da baseball

Una scena che ci si può aspettare in un film ma che invece è davvero avvenuta... nel pomeriggio di ieri, mercoledì 29 gennaio, nei boschi tra Vercelli e Novara un giovane spacciatore aveva "aperto bottega" e consegnava la merce ai suoi acquirenti.

Gli agenti della Quarta Sezione della Squadra Mobile di Vercelli, probabilmente perché già lo sospettavano, lo hanno individuato nel corso di un servizio appunto finalizzato al contrasto dello spaccio di droga.

Individuato e accerchiato

Una volta individuato il luogo esatto i poliziotti si sono finti acquirenti, riuscendo così ad avvicinarsi al giovane che era intento nella pesatura della sostanza, ed accerchiandolo.

Una volta nei pressi del pusher, gli operatori hanno intimato: “FERMO POLIZIA!” Ma il giovane anziché consegnarsi ha impugnato una mazza da baseball in ferro che aveva li vicino, ed ha tentato di colpire gli agenti nel tentativo di guadagnarsi una via di fuga.

Ne è seguita una colluttazione per disarmare il giovane, nel corso della quale due poliziotti della Mobile hanno riportato delel lesioni guaribili in alcuni giorni.

Un vero market della droga

Sul posto sono stati trovati 100 grammi di eroina, circa 50 grammi di cocaina e circa 20 grammi di hashish; tale quantitativo di stupefacente, immesso sul mercato, avrebbe consentito allo spacciatore di incassare circa 10.000 euro.

E' stata anche rinvenuto e sequestrato tutto il materiale per la preparazione, il taglio ed il confezionamento della sostanza (un bilancino di precisione utilizzato per la pesatura, un coltello ancora intriso di stupefacente, ed alcuni rotoli di pellicola per il confezionamento della sostanza), oltre che circa 1000 euro provento dell’attività di spaccio.

Arrestato per spaccio e lesioni

Accompagnato in Questura il giovane, marocchino ventiduenne, irregolare sul territorio nazionale, veniva arrestato per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale, oltre che denunciato a piede libero per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere (il coltello e la mazza da baseball) e condotto in carcere, a disposizione dell’A.G. competente.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter