Borgosesia

Punta dai calabroni: salvata grazie ai vigili urbani

E' stata aggredita in casa, il nido era nel cassettone delle tapparelle.

Punta dai calabroni: salvata grazie ai vigili urbani
Valsesia, 22 Luglio 2020 ore 12:38

Come riporta notiziaoggi.it a Borgosesia una donna è stata aggredita dai calabroni. Un attacco potenzialmente mortale, per via dello shock anafilattico.  La vittima è viva grazie al tempestivo intervento dei vigili urbani, perché, non avendo disponibili ambulanze, l’ospedale ha allertato la polizia locale. Da comando è schizzata un’auto, a sirene spiegate, ha prelevato tre medici del 118 al  nosocomio Santi Pietro e Paolo, portandoli su luogo dove è avvenuta l’aggressione degli insetti. Un provvidenziale intervento che ha salvato la vita della malcapitata.

Un grosso nido nel cassettone delle tapparelle

In seguito i Vigili del Fuoco hanno verificato che nel cassettone delle tapparelle dell’appartamento i calabroni avevano costruito un nido delle dimensioni di un piccolo melone. La signora, sentendo il ronzio, aveva imprudentemente tolto il coperchio, venendo così investita da un nugolo di calabroni, che l’hanno punta ripetutamente. La casa è stata bonificata.

Altri dettagli sul caso nel sito di notizia oggi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità