Provola con batterio Ritirata dal Ministero Salute

Presente la Listeria. A rischiare di più sono le donne in gravidanza.

Provola con batterio Ritirata dal Ministero Salute
12 Dicembre 2017 ore 21:23

Provola con batterio Listeria ritirata dal Ministero della Salute, da non consumare il lotto 27.

Provola con batterio

Nuovo ritiro alimentare disposto dal Ministero della salute e rilanciato dallo "Sportello dei Diritti".

A essere "richiamata" è la provola, formaggio a pasta filata di latte di Mucca. Un prodotto di F.lli Gentile snc, un’azienda calabrese. Il richiamo avviene er la presenza di stoloni (frammenti di radici di natura legnosa) nel prodotto. E' il lotto 27 venduta nella confezione da 1,5 kg circa con scadenza minima del 27.01.2018. Il prodotto è da riportare al punto vendita per motivi di sicurezza alimentare e/o contattare telefonicamente il numero 3396168277.

Rischi soprattutto per le donne in gravidanza

L'ipotesi di contaminazione microbica riguarda la Listeria monocytogenes. Il genere Listeria appartiene all'ordine Bacillales, che include anche i generi Bacillus e Staphylococcus, del phylum Firmicutes. Il batterio può provocare sono batteriemia e meningite. Le donne in gravidanza sono, secondo i dati, 20 volte più suscettibili alla malattia, che può causare aborto spontaneo o parto prematuro, morte in utero o infezione del feto. I sintomi però, nel caso delle donne incinte, sono molto simili a quelli di una influenza leggera. La tromboencefalite da Listeria costituisce un'entità morbosa ben definita anche se di rara osservazione che si manifesta con interessamento dei nuclei e fibre dei nervi cranici. Le lesioni possono poi estendersi al cervelletto, al talamo e a i nuclei della base. Colpisce, in genere soggetti immunocompetenti, mentre la più frequente meningoencefalite causata dal germe, tende a manifestarsi in condizioni di immunodepressione.

LEGGI ANCHE DI QUEST'ALTRO RICHIAMO

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter