Cronaca
Taglio del nastro

Protezione Civile: inaugurati i mezzi donati da Carlo Olmo

I Comuni di Borgo Vercelli, Prarolo e Motta de' Conti hanno già pronti i gruppi di volontari.

Cronaca Vercellese, 23 Dicembre 2020 ore 18:33

Carlo Olmo si era impegnato a consegnare i mezzi di protezione civile per i Comuni di Motta de' Conti, Borgo Vercelli e Prarolo prima di Natale e così è stato, anche se in realtà i mezzi devono ancora avere delle rifiniture nelle dotazioni e i gruppi comunali di protezione civile che li useranno devono ancora essere formalizzati, ma sono già pronti.

Alla cerimonia oltre ai primi cittadini Mario Demagistri (Borgo Vercelli), Dario Caldera (Prarolo) ed Emanuela Quirci (Motta) erano presenti diversi altri sindaci del territorio, e i consiglieri regionali Alessandro Stecco e Carlo Riva Vercellotti. Ad ospitare la cerimonia il quartier generale vercellese della Protezione Civile, con la regia di Roberto Bertone, che è stato determinante nell'accompagnare il Lupo Bianco nell'iter necessario.

"Non possiamo più fare finta che non è successo nulla"

"D'ora in avanti non possiamo più fare finta che non sia successo niente" ha detto proprio Bertone, riferendosi alla sempre maggiore frequenza di eventi meteo disastrosi. "Con le tre nuove squadre avremo una presenza maggiore sul territorio. Nell'alluvione del 3 ottobre abbiamo saputo dop0 18 ore che a Motta c'era l'acqua con più squadre e mezzi la prossima volta saremo informati meglio e la macchina dei soccorsi sarà più efficace".

"Impegnarsi per coprire le lacune dello Stato"

Il "lupo bianco" ha ricordato la ratio del suo intervento che è nato dall'aver vissuto sul campo al rione Cervetto, a Motta l'emergenza. "Lo Stato ha delle lacune, se non sono le persone nei territori a fare la loro parte non sempre lo Stato arriva in tempo. Credo che il territorio stia rispondendo bene, non c'è solo Carlo Olmo, i benefattori ci sono, serve semmai più coordinamento ma sono in tanti a supportare il pubblico. La mia iniziativa è un messaggio ai Sindaci che spesso poi ricevono le critiche quando qualcosa va male, ma se creiamo dei presidi la gente si sente subito più tranquilla".

La cerimonia

La cerimonia ha visto gli interventi dei due consiglieri regionali e dei sindaci dei tre paesi, i quali hanno aggiornato sullo stato di avanzamento dei gruppi locali. Borgo Vercelli ha già anche lo statuto e a breve formalizzerà, poco dopo anche Prarolo e Motta lo faranno, ma hanno già una bella dotazione di volontari, con 12 persone per ognuno dei due comuni.

Il Ducato con la dotazione di strumenti è pensato per squadre di 5 volontari. Ci sarà ovviamente anche tutta una fase di formazione dei volontari. I mezzi sono stati formalmente dati alla Protezione Civile provinciale, ma in comodato d'uso ai comuni e recano il logo del Lupo Bianco. "Questo logo su questi mezzi è per me la migliore ricompensa" ha sottolineato Olmo alla fine. I mezzi hanno ricevuto la benedizione da parte di don Augusto Scavarda.

La gallery

7 foto Sfoglia la gallery