Menu
Cerca
Cronaca

Polizia e Carabinieri arrestano una banda di ladri: due in carcere

Polizia e Carabinieri arrestano una banda di ladri: due in carcere
Cronaca Vercelli e dintorni, 12 Marzo 2021 ore 10:41

Foto archivio

E’ accaduto poco dopo le 6 di ieri mattina, giovedì 11 marzo. I Carabinieri di Vercelli hanno inviato una pattuglia in via Restano in quanto, presso una farmacia, era in atto un furto, segnalato da un privato cittadino, ad opera di tre malfattori, richiesto anche l’intervento della Questura di Vercelli i cui operatori, unitamente ai militari, notavano effettivamente tre soggetti vestiti di scuro uscire dalla farmacia in questione i quali, si davano alla fuga in direzione di via Spagna una volta visti i militari.

L’inseguimento

Cominciava un inseguimento appiedato dei tre soggetti ed alle 6.20 in via Spagna, la Polizia raggiungeva un soggetto che fermato cercava di divincolarsi per sottrarsi all’arresto venendo bloccato e successivamente identificato, in un uomo ventenne di origine marocchina.
Nel frattempo, altri operatori della Polizia di Stato unitamente ai militari dell’Arma dei Carabinieri, si ponevano all’inseguimento di un secondo soggetto, identificato successivamente in un giovane di origine marocchina, il quale si era dato alla fuga attraversando le risaie con direzione Caresanablot e che veniva raggiunto all’altezza dell’Ippica Vola, grazie anche all’ ausilio fornito da un cittadino che faceva salire a bordo della propria autovettura un poliziotto, agevolando l’inseguimento e la cattura.
Il terzo soggetto riusciva in un primo momento a far perdere le proprie tracce.

Il sopralluogo

Da un sopralluogo effettuato presso la farmacia, si constatava che i ladri erano entrati nel negozio grazie all’uso di un tombino in ghisa che veniva usato per sfondare un vetro della porta di ingresso. Una volta all’interno, asportavano denaro e medicinali. I due arrestati, accompagnati presso gli Uffici della Questura di Vercelli, sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale.
Il P.M. di turno disponeva la traduzione degli arrestati presso la Casa Circondariale di Vercelli ove sono tuttora custoditi. Sono in corso accertamenti per verificare se le persone arrestate abbiano compiuto ulteriori reati.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli