Polemica ambiente penalizzato Osav che studia i tumori

Vercelli Amica chiede spiegazioni all'assessore Broglia

Polemica ambiente penalizzato Osav che studia i tumori
Vercelli e dintorni, 31 Ottobre 2017 ore 09:14

Polemica ambiente Vercelli Amica contro il sindaco per la rinuncia all’Osservatorio.

Polemica ambiente Osav
Da sinistra Christian Salerno, Lucio Antonio Palin, Pier Giorgio Fossale (Ordine Medici) e Ezio Barasolo (LILT)

Polemica ambiente l’assessore Broglia risponda

Ha lasciato davvero il segno la questione Osav all’ultimo consiglio comunale quando l’intero fronte del PD non ha votato la mozione per rinnovare il mandato all’Osservatorio Socio Ambientale Vercellese, quello che studia le cause dei tumori  che uccidono i cittadini e la loro diffusione. Il gruppo consiliari di Vercelli Amica chiede chiarimenti al neo assessore Emanuela Broglia.

Rinuncia incomprensibile: la giunta si confronti con i ricercatori

Scrive Vercelli Amica: “E’ incomprensibile il comportamento ed i motivi per i quali l’amministrazione, dopo nemmeno due anni, ha deciso di non avvalersi più delle ricerche dei componenti OSAV, Lucio Antonio Palin e Christian Salerno, nonostante avesse costituito essa stessa l’Osservatorio Ambientale, in convenzione con la Lilt e l’Ordine dei Medici. Dal dicembre del 2016, improvvisamente e senza alcun preavviso ai ricercatori OSAV, Sindaco e Giunta hanno aderito alla costituzione di un altro tavolo tecnico ambiente-salute con Arpa, Asl e Provincia di cui ancora attendiamo i risultati delle attività di ricerca. Broglia ha già provveduto a convocare i ricercatori OSAV? Ciò al fine non solo di una conoscenza personale ma anche di una presa d’atto dei progetti in corso, che potrebbe consentirle di non criticare “tout court” i lavori e le ricerche fatte fino ad oggi, come letto e sentito.

Le considerazioni personali in commissione ambiente

Conclude il gruppo consiliare di Vercelli Amica: “L’attuale “tavolo ambiente –salute”  comprende  esperti e persone  che pur nella loro prestigiosa carriera  hanno raramente intrapreso studi e ricerche se non in maniera sporadica e certamente non approfondita. Significativo è il caso dell’ingegnere nucleare  cooptato come consulente ambientale del Comune quando a noi non risulta che Vercelli abbia (anche) un problema di radiazioni. Tale precisazione può sembrare capziosa ma ci spiace dirlo non è così. Sono infatti emerse considerazioni “ molto personali” , registrate in commissione ambiente, con le quali questo consulente sostiene che l’ inquinamento di Aravecchia sia indotto dal Treno (di quale linea?), dal cavalcavia e dalla Roggia dimenticando  le ricadute immissive dell’inceneritore (accertate non dall’OSAV ma da Arpa Piemonte di Grugliasco), l’inquinamento del  sito Sambonet e più di recente della Polioli”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità