Cronaca
Cronaca

Pezzana, cittadinanza onoraria a Mussolini: l'interrogazione di Magi

Il commento di Igor Boni (presidente di Radicali Italiani) e Roswitha Flaibani (+Europa Vercelli).

Pezzana, cittadinanza onoraria a Mussolini: l'interrogazione di Magi
Cronaca Vercellese, 05 Novembre 2021 ore 09:05

L’On. Riccardo Magi (Presidente di +Europa) ha presentato alla Camera dei Deputati un’interrogazione scritta (n. 4/10595, vedi primo link in calce comunicato) al Ministero dell’Interno in cui chiede al governo: se è a conoscenza della Deliberazione (n. 23 del 30/09/2021) con la quale il Consiglio Comunale di Pezzana (Vercelli) ha fatto propria la delibera del 1924 di concessione della cittadinanza onoraria al Duce (“pervenendo alle stesse conclusioni”) e ha confermato la cittadinanza onoraria suddetta a “S. E. Benito Mussolini”. L'interrogazione chiede inoltre: “se risulti al Governo quali siano i comuni italiani che ancora oggi continuano ad avere tra i propri cittadini onorari Benito Mussolini; se non ritenga opportuno valutare se sussistono i presupposti, anche mediante iniziative normative, per revocare la cittadinanza onoraria a chi è stato promotore delle leggi razziali, ha eliminato la libertà, compiuto omicidi di Stato e portato l'Italia in una guerra che ha causato milioni di morti”.

Igor Boni (presidente di Radicali Italiani) e Roswitha Flaibani (+Europa Vercelli) hanno così commentato:

"Il meritorio rifiuto di Edith Bruck di accettare un premio dal Comune di Anzio (che ha ancora come cittadino onorario il Duce) ha riproposto all’attenzione dell’opinione pubblica il problema delle cittadinanze onorarie a Benito Mussolini concesse, nei primi anni del regime fascista, da centinaia di Comuni italiani e solo in parte revocate con l’avvento della Repubblica. Serve, innanzitutto, redigere un elenco dei Comuni che ancora annoverano il Duce come cittadino onorario; serve, poi, un atto normativo del governo centrale non già per cancellare quello che non può e non deve essere cancellato ma per revocare quello che può e deve essere revocato in una Repubblica che, ogni 25 aprile, tutti, e sottolineiamo tutti, ribadiscono essere nata dalla lotta di Resistenza al nazifascismo.

Invitiamo tutti a leggere il testo della Deliberazione del Comune di Pezzana nel Vercellese (vedi secondo link), che rappresenta un caso a sé, ancora più grave e pericoloso; il sindaco Stefano Bondesan ha fatto approvare dal Consiglio Comunale un atto con cui rinnova la cittadinanza onoraria concessa nel 1924, con efficacia “ex tunc”, da ora in poi. Con una lettera ufficiale inviata il 15/10/2021, abbiamo richiesto al presidente Mattarella, al ministro dell’Interno, al prefetto di Vercelli e alla senatrice Liliana Segre e al Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio Regionale di intervenire, per quanto loro compete, contro un atto gravissimo emanato da un sindaco che ha giurato fedeltà alla Costituzione. Rileviamo con stupore che, a due mesi di distanza dalla delibera di Pezzana, non un solo esponente politico di Vercelli si è espresso in merito".

https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/10595&ramo=CAMERA&leg=18

https://www.associazioneaglietta.it/wp-content/uploads/2021/10/cc-2021-00023.pdf