Cronaca

Parroco sequestrato e derubato: due arresti

Il religioso venne avvicinato con una scusa, aggredito, immobilizzato e derubato

Parroco sequestrato e derubato: due arresti
Cronaca 20 Agosto 2018 ore 19:25

Parroco sequestrato e derubato a Sala Biellese, a marzo: due persone sono state arrestate.

Parroco sequestrato e derubato gli arresti

Due persone sono state arrestate con l’accusa di avere sequestrato e derubato il parroco di Sala Biellese nel mese di marzo. Lo riporta La Nuova Provincia di Biella. I Carabinieri hanno infatti eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per due uomini, emessa dal gip del Tribunale di Biella.

I fatti

Era il tardo pomeriggio del 6 marzo quando il parroco fu avvicinato da due uomini: volevano entrare in chiesa, spiegarono, per cercare un portafoglio smarrito. Il sacerdote li aiutò, ma non si trovò nulla. Dopo qualche ora i due si ripresentarono: dissero di volere lasciare un recapito telefonico per l’eventualità che qualcuno trovasse il portafoglio. Quando il parroco prese il numero, fu invece aggredito e legato a un termosifone. I malviventi se ne andarono con il suo cellulare e 500 euro.

Le indagini

A indirizzare gli inquirenti sulle tracce dei due arrestati sono state alcune immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza nei pressi e l’appunto con il numero di telefono: la scrittura, infatti, risulta simile a quella dell’uomo più giovane.

Tutti i particolari su La Nuova Provincia di Biella.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter