Arborio

Palloncino lanciato da una bimba vola fino in Baviera

L'incredibile avventura del messaggio inviato dalla piccola Clara Morlacchi

Palloncino lanciato da una bimba vola fino in Baviera
Lungosesia e Alto Vercellese, 23 Aprile 2020 ore 11:50

Un volo di palloncini da Arborio, nel segno della speranza. Con un messaggio per diffondere positività in questo periodo buio. E’ quanto si  è pensato di fare ad Arborio. Il lancio è avvenuto una quindicina di giorni fa, ma quasi subito c’è stata una risposta… Una telefonata in tedesco… alla mamma della piccola Clara Morlacchi. Una famiglia della località bavarese di Bad Waldsee (curiosamente composta esattamente come quella arboriese) aveva trovato il palloncino con il messaggio. Nonostante la differenza di lingua si sono subito capiti e si sono scambiati le foto. E’ nata una bella amicizia, di quelle vere e pure in cui non ci sono mai secondi fini. Semplicemente il riconoscersi nella grande famiglia umana e condividere un periodo di grandi paure.

Tutto in una notte…

Chi avrebbe mai immaginato che un palloncino gonfiato ad elio, e lanciato da un’abitazione ad Arborio potesse arrivare nell’arco di una notte in Baviera?

Nessuno probabilmente, tanto meno la piccola Clara, 8 anni, che vive con la sua famiglia nel comune guidato da Annalisa Ferrarotti. Questa splendida storia è nata per caso. «Sabato scorso i miei figli hanno aderito come altri bimbi del paese all’iniziativa promossa dal sindaco. – Spiega Pablo Morlacchi, papà di Clara – Ai cancelli sono stati lasciati palloncini a cui legare un pensierino da far volare poi in cielo».

La piccola Clara racconta

Intorno alle 18.30 il lancio. «Nel mio messaggio ho scritto: “sono Clara, ho 8 anni e vado in terza elementare – racconta la piccina – se mi hai trovato sono felice di conoscerti” e sotto il numero di cellulare della mia mamma».

Una sorpresa di Pasqua

Nella foto fa famiglia Morlacchi al completo saluta i nuovi amici tedeschi.

Domenica, proprio il giorno di Pasqua, peraltro, è successo qualcosa di incredibile che nessuno avrebbe mai pensato potesse capitare. «Mia moglie ha ricevuto un messaggio appena finito pranzo ed era scritto in tedesco – evidenzia Pablo Morlacchi – il mittente scriveva che il palloncino di Clara era arrivato in Baviera e precisamente a Bad Waldsee e il messaggio era stato trovato da Antonia, 7 anni. Alle parole era allegata la foto della bimba con la sua famiglia. Inutile dire che siamo rimasti tutti a bocca aperta, mai ci saremmo aspettati che un piccolo palloncino seppur gonfiato ad elio potesse varcare i confini e spingersi sino in Baviera. Insomma, un’emozione incredibile».

Un volo di oltre 400 chilometri

Bad Waldsee dista da Arborio oltre 400 chilometri, per raggiungere la località in auto ci vogliono oltre 4 ore. Pensare che il palloncino di Clara ha impiegato poco più di una notte per arrivare in Germania è qualcosa di pazzesco. «Abbiamo risposto alla famiglia di Antonia allegando una nostra foto e dicendo che speriamo di poter mantenere i contatti – sottolinea la famiglia Morlacchi – E’ stato anche particolare constatare che la composizione della famiglia che ha ricevuto il messaggio è simile alla nostra. Anche Antonia ha un fratello come Clara».

“Ora speriamo nel palloncino di Ivan”

E le emozioni continuano. «Anche Ivan ha lanciato il suo palloncino – prosegue il papà del piccolo -, e speriamo che possa portare un sorriso a qualche altro bambino». La storia del messaggio della piccola Clara è davvero un raggio di sole che riesce a riscaldare il cuore in un periodo particolarmente difficile come quello in cui stiamo vivendo.

Carlotta Tonco

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità