Cronaca
Piemonte

Ordinanza coronavirus per il Piemonte: scuole chiuse e manifestazioni sospese

Le persone che provengano da zone a rischio dovranno inoltre segnalare il loro ingresso.

Ordinanza coronavirus per il Piemonte: scuole chiuse e manifestazioni sospese
Cronaca Vercelli e dintorni, 24 Febbraio 2020 ore 09:46

La presidenza della regione Piemonte e il ministro della Salute hanno emesso un'ordinanza urgente, come già fatto da altre regioni interessate dal coronavirus.

I provvedimenti

Misure straordinarie per combattere il contagio da coronavirus. Fra le altre cose, l'ordinanza emessa dalla regione prevede la «sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi, in luogo pubblico o privato, sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva e religiosa».

Le scuole

Chiuse anche le scuole: «Chiusura dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali (ivi compresi i tirocini), master, corsi universitari di ogni grado e università per anziani, con esclusione degli specializzandi nelle discipline mediche e chirurgiche e delle attività formative svolte a distanza». Sospese anche le gite scolastiche, sia in Italia che all'estero.

I musei

Il provvedimento prevede inoltre la «sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 dei Codici dei beni culturali e del paesaggio di cui al D.L. 42/2004, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi».

Zone a rischio

Scatta anche l'obbligo per le persone «che hanno fatto ingresso nel Piemonte da zone a rischio epidemiologico come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria competente per territorio per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter