Cronaca
Cronaca

Omicidio di Tronzano: le indagini proseguono

Omicidio di Tronzano: le indagini proseguono
Cronaca Vercellese, 25 Luglio 2022 ore 10:03

E' stato ucciso a colpi di pistola in pieno giorno, Z.M., 32enne marocchino da tempo residente in Italia, all’interno del cortile della sua abitazione in via Garibaldi a Tronzano. “Moussine”, com‘era conosciuto in paese, aveva avuto un lavoro di commerciante ambulante, secondo alcuni dei vicini, il 32enne sarebbe stato, almeno ultimamente, senza lavoro. E, nel suo passato, ci sarebbe stato qualche episodio che lo aveva già portato ad attirare l’attenzione delle forze dell’ordine. Non è escluso, dunque, che il delitto possa essere maturato in questo contesto.

"Non si era mai integrato completamente in paese - commenta il vice sindaco Fausto Valdo - erano state fatte anche segnalazioni di episodi spiacevoli accaduti in alcuni locali".

Sono passate da poco le 11 quando si sentono alcuni spari, subito scatta l'allarme, ma all'arrivo del personale del 118 non resta altro che certificare il decesso dell'uomo. In pochi minuti, il cortile viene "blindato" dalle forze dell'ordine e dal personale che si occupa dei rilievi scientifici. A indagare sul delitto sono i Carabinieri del Comando provinciale di Vercelli coordinati dal sostituto procuratore Michele Paternò. Nessuno rilascia dichiarazioni: neppure il nome della vittima viene comunicato in via ufficiale. Le indagini si svolgono nel massimo riserbo.

Secondo le prime testimonianze, un’auto sarebbe stata vista lasciare velocemente la zona subito dopo gli spari. E su quella vetture si sarebbero concentrate le ricerche dei militari, effettuate tra Tronzano, Santhià, Crova e Alice Castello.

La vergognosa sequela di commenti razzisti ci costringe a inibire i commenti al post.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter