Lucia Pigino: un centro studi a suo nome

Inaugurato venerdì in corso Fiume

Lucia Pigino: un centro studi a suo nome
Vercelli e dintorni, 21 Gennaio 2018 ore 20:34

Lucia Pigino rivive nel centro studi che porta il suo nome in città.

Lucia Pigino omaggiata dai vercellesi

Si è tenuta venerdì 19 gennaio nei locali di Corso Fiume 50 l'inaugurazione del Centro Studi di iniziativa culturale e politica “Riflessione e proposta” intitolato a Lucia Pigino. La cerimonia é iniziata con la benedizione da parte del Vicario Arcivescovile Mons. Cavallone del salone. Salone dedicato, con una targa, alla scomparsa esponente della D.C. Pigino ha lasciato una indelebile impronta nella vita politica e sociale di Vercelli.  Molti gli ospiti illustri presenti. Alessandro Risso, presidente dei Popolari Piemontesi ha fatto gli onori di casa con Sando Cattaneo e Alessandro Bizjak. Filippo Campisi ha rappresentato con Tommaso di Lauro il MEIC, a cui Lucia Pigino ha dedicato anni di intensa attività. Il Comune era presente con l'Assessore Coppo e il Vice Presidente del Consiglio Gianni Marino. Molti gli ex politici democristiani presenti tra cui Kotlar, Barbonaglia, Baucé. A sottolineare l'importanza dell'evento anche la presenza di Gianfranco Astori, Consigliere per l'Informazione del Presidente della Repubblica Mattarella. I soci fondatori dell’Associazione “Riflessione e Proposta” hanno precisato  – che il loro Centro studi non si è costituito per alcuna finalità pre-elettorale. Una precisazione utile per evitare strumentalizzazioni su questa riunione, tenuta proprio il 18 gennaio, anniversario dell'Appello ai Liberi e Forti di don Sturzo e che altrimenti potrebbe essere interpretata come una rinascita in grande stile della Balena Bianca di Vercelli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter