Regionale

La Giunta Regionale approva il rinvio del pagamento bolli auto

Intanto sono stati messi in pagamento 78 milioni di euro di versamenti per eni, associazioni e istituzioni.

La Giunta Regionale approva il rinvio del pagamento bolli auto
24 Marzo 2020 ore 16:47

Il pagamento dei bolli auto in scadenza nei mesi di marzo, aprile e maggio sono stati differiti, quindi al momento non si devono più pagare.

Lo ha annunciato l’assessore al Bilancio della Regione Piemonte Andrea Tronzano che ha anche dato notizia che 78 milioni di euro di versamenti da parte della Regione a Enti, Associazioni e Istituzioni sono stati mandati in pagamento.

“Grazie al personale degli uffici”

Tronzano, che è in quarantena, nel comunicare queste due notizie importanti per automobilisti e società civile, rivolge un ringraziamento aagli uomini e alle donne del suo assessorato: “Permettetemi di ringraziare il personale di tutti gli uffici, che hanno lavorato, anche in smart working, per dare continuità amministrativa a molte procedure”

“Oggi (martedì 24 marzo 2020) – prosegue l’assessore – approveremo inoltre in Giunta, come già annunciato, il differimento del pagamento del Bollo Auto per tutte le concessioni che scadranno nei prossimi mesi di marzo, aprile e maggio; un impegno importante per due ragioni: lasciare le persone a casa e dare una iniezione di liquidità, lasciando questi soldi in tasca ai cittadini piemontesi. Come Consiglio regionale invece siamo chiamati a discutere di Bilancio 2020 in una situazione se vogliamo surreale, ma fondamentale per la continuità amministrativa della Regione. Sono sicuro che con l’impegno di tutti, tra maggioranza e minoranza, possiamo dare un segnale positivo e guardare con fiducia anche al futuro del nostro territorio salvaguardandone il sistema sociale e produttivo. Forza Piemonte”.

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo: