“La Delibera n.72/2017 di San Germano non è razzista”.

Il sindaco Michela Rosetta tramite l'avvocato Villarboito invia precisazioni sulla sentenza del Tar.

“La Delibera n.72/2017 di San Germano non è razzista”.
Vercellese, 12 Gennaio 2020 ore 17:09

“La Delibera n.72/2017 di San Germano non è razzista”. Il sindaco Michela Rosetta tramite l’avvocato Villarboito invia precisazioni sulla sentenza del Tar.

“La Delibera n.72/2017 di San Germano non è razzista”

Riportiamo integralmente quanto pervenutoci dallo studio legale Villarboito e Zuffanti in merito al post del 10 gennaio scorso in cui si riportava la notizia dell’annullamento da parte del Tar Piemonte della delibera sulla “Tutela del territorio sangermanese…”.
A beneficio dei nostri lettori e per chiarezza sottolineiamo che nel titolo contestato le parole “Delibera razzista” erano riportate tra virgolette, appunto per chiarire che si trattava di un’etichetta che è stata coniata da altri e non da noi. Serviva per dare subito conto al lettore di cosa stavamo parlando in un formato compatibile con un titolo.
Nel testo è spiegato molto chiaramente che il Tar ha annullato la delibera giudicando che non era competenza del Comune né tantomeno della Giunta, non certo perché l’ha ritenuta razzista.
Per evitare ogni fraintendimento il titolo del post è stato cambiato con “Delibera anti-immigrati”.

La redazione

La lettera integrale

Egregio Direttore,
in nome e per conto del Sindaco di San Germano Vercellese, Dott.ssa Michela Rosetta, contesto fermamente I’intitolazione e il contenuto dell’articolo pubblicato on line sul giornale Notizia Oggi il giorno 10.01.2020 in quanto contenente errori evidenti.

Orbene, la Delibera n. 72/2017 della Giunta del Comune di San Germano Vercellese non aveva certamente ispirazione razzista in quanto strettamente funzionale alla “Tutela del territorio sangennanese dall’invasione/immigrazioni delle popolazioni africane e non solo.”. Anzi, come risulta dalle motivazioni e dal contenuto della Delibera in esame, la Giunta Comunale aveva l’intenzione di attuare determinati strumenti di controllo del territorio per contrastare l’eventualità della distorsione del fenomeno dell’immigrazione che, laddove incontrollata o priva degli strumenti umanamente necessari per la migliore gestione e per l’integrazione dei profughi, può trasformarsi in momento di sfruttamento, di confusione, di violazione delle disposizioni di legge in materia igienico-sanitaria (per il caso di accoglienza dei migranti in locali inagibili), di pubblica sicurezza (per il caso di accoglienza di persone non censite ovvero in numero eccessivo rispetto alla possibilità di gestione da parte del Comune), in materia di polizia urbana (per tutte le immaginabili conseguenze di un’affluenza non prevedibile nè monitorabile da parte dell’Ente).

Per contrastare tale eventualità e per la tutela del territorio la Giunta Comunale aveva adottato una Delibera di indirizzo il cui contenuto, per la pluralità di previsioni di carattere generale ed astratto, è stata ritenuta dal T.A.R. Piemonte di competenza del Consiglio Comunale e non della Giunta Comunale.

La Delibera n. 72/2017 non è stata annullata per ragioni di razzismo che il Sindaco del Comune di San Germano Vercellese contesta fermamente evidenziando che l’operato della Giunta Comunale, proprio per gli strumenti previsti nella Delibera predetta, aveva invece la funzione di contrastare i fenomeni di possibile degenerazione o di distorsione del fenomeno dell’immigrazione che, come momento importante dello Stato sociale, deve essere invece gestito con cura e attenzione da parte di tutti gli enti preposti al benessere dei cittadini italiani e non (e quindi anche dei migranti).

Nel titolo dell’articolo, invece, è erroneamente scritto che “Delibera razzista di San Germano”, con evidente modificazione del senso di tutta la vicenda: la Delibera n.72)2017 non aveva la funzione di rifiutare i migranti ma di attuare strumenti necessari al controllo della loro presenza al fini di meglio cooperare alla loro (e non subire gli effetti di una immigrazione incontrollata).

Il Sindaco di San Germano Vercellese chiede pertanto che Notizia Oggi voglia, con urgenza e con altrettanta rilevanza, rettificare il contenuto della notizia diffusa il giorno 10.01.2020 neI segno e nel senso di chiarire che la Delibera n. 72/2017 non è stata armullata per motivi di razzismo (che non hanno ispirato l’adozione dell’Ordinanza).
Infine, si ribadisce che il Comune di San Germano Vercellese chiaramente ha dimostrato una particolare attenzione e cura nel controllo del sistema dell’immigrazione che il Sindaco di San Germano Vercellese, per la migliore realizzazione dello Stato sociale favorito dalla Costituzione, ritiene di dover controllare capillarmente, nell’interesse di tutti i cittadini e per la tutela del territorio, funzione attribuitale dalla legge sia come rappresentante della comunità sia come Pubblico Ufficiale nei casi previsti.

Confidando di aver chiarito la posizione del Comune di San Germano Vercellese e in attesa di urgente riscontro, invio i migliori saluti.

Avv. Alberto Villarboito

VAI ALLA HOME PAGE E LEGGI LE ALTRE NOTIZIE