Buronzo

Investigatori del soprannaturale in uno stabile abbandonato

Gli Indagatori del Paranormale Melegnano hanno visitato un'antica casa parzialmente disabitata nel centro di Buronzo.

Vercellese, 10 Agosto 2020 ore 12:14

Gli Indagatori del Paranormale Melegnano “in missione” a Buronzo, in un’antica casa del centro.

L’indagine

“Investigatori paranormali” approdano a Buronzo e fanno una ricerca di presenze in una struttura del centro storico. Gli Indagatori del Paranormale Melegnano hanno deciso di studiare il caso vercellese. Raccolta la testimonianza della proprietaria di una attività in centro paese, hanno provato a verificare la presenza sovrannaturale in stanze abbandonate da tempo. Il tutto è stato filmato, montato e pubblicato su Youtube nel 2012, ma ancora oggi il filmato registra un buon riscontro a livello di visualizzazioni. Le immagini sono accompagnate da brani musicali che sicuramente non aiutano chi sta vedendo il video a essere particolarmente sereno. Tuttavia, nell’arco di poco tempo il filmato ha superato oltre 6mila visualizzazioni.

Nella casa

Durante il percorso effettuato all’interno della casa in parte non più utilizzata, gli investigatori dicono di sentire aria in movimento e una possibile presenza. A ciò si aggiunge un senso di nausea che sembra pervadere tutti i componenti, intenti nell’indagine. Sarà vero o solo suggestione? Quel che è certo che la clip ha suscitato non poca curiosità. E infatti gli organizzatori al termine delle riprese sottolineano: «Non ci sono stati elementi atti a spiegare i fenomeni psichici all’interno della struttura che ci ha ospitati. L’unica anomalia, spiegata poi scientificamente, è stata una variazione dei campi elettromagnetici nella camera adibita a base operativa della nostra strumentazione».

Senso di malessere

Se da un lato gli aspetti inerenti la possibile presenza di fantasmi o presenze irreali non risultano dimostrabili, resta però qualcosa, come sottolineano gli “investigatori”: «Restano non scientificamente provate le sensazioni di nausea e capogiri dove non si trovavano anomalie elettromagnetiche». Sulla piattaforma Youtube si trovano tutti i dettagli sulla particolare storia e l’indagine condotta qualche anno fa che lascia alcuni con non pochi interrogativi, a cui tra l’altro è anche difficile dare una risposta.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità