polizia postale

Inps: nuovo tentativo di truffa tramite e-mail di phishing

Inps: nuovo tentativo di truffa tramite e-mail di phishing
19 Agosto 2020 ore 09:48

I truffatori non vanno mai in vacanza e la Polizia Postale segnala un nuovo tentativo di truffa tramite e-mail di phishing (tipologia di frode online molto frequente, messa in atto da malintenzionati che contattano gli utenti tramite telefonate, e-mail, SMS, WhatsApp, o finte PEC che chiedono di fornire o confermare i dati bancari e personali: al destinatario viene richiesto di fornire o confermare dati come Numero Cliente e PIN dell’account bancario, codici di sicurezza della carta di credito o altre informazioni personali. Una volta acquisiti questi dati, i malintenzionati possono utilizzarli per effettuare operazioni fraudolente), finalizzata a sottrarre fraudolentemente dati sensibili, con la falsa motivazione che sono state trovate divergenze sui pagamenti dei contributi previdenziali.
Trattandosi di e-mail dal contenuto inaffidabile ed ingannevole è consigliabile non dare alcun seguito, non cliccare su link e non fornire alcun dato personale.

Attenzione

Si ricorda che le informazioni sulle prestazioni Inps sono consultabili esclusivamente accedendo direttamente dal portale www.inps.it e che l’INPS, per motivi di sicurezza, non invia in nessun caso mail contenenti link cliccabili.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità